LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

AVVENTURA E CULTURA IN KARELIA

EUROPA / Russia

Un itinerario di forte interesse culturale che comprende San Pietroburgo, Petrozavodsk, i laghi più grandi d’Europa Ladoga e Onega, la Fortezza di Staraya Ladoga, il villaggio tradizionale di Kinerma con le sue case in legno e soprattutto le fantastiche chiese in legno di Kizhi e il Cremlino di Velikij Novgorod, entrambi siti inseriti nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Avremo modo di sperimentarne il fascino delle grandi foreste a bordo di una slitta trainata da cani, cimentarci nella pesca nel ghiaccio, godere del calore di una bania (la sauna russa), assaporare la cucina tradizionale e osservare la vita dei remoti villaggi in legno, in un’alternanza di escursioni che ci faranno apprezzare la natura e l’ospitalità degli abitanti di questa regione.
Arrivare all’isola di Kizhi alla fine dell’inverno non è certo facile e per farlo dovremo attraversare il lago Onega completamente ghiacciato. Lo faremo a bordo di un hovercraft. Saremo circondati da paesaggi fiabeschi e avremo il privilegio di essere tra i pochissimi visitatori di questi luoghi che in estate vengono invasi da folle di turisti. Godremo di panorami insoliti e dei tesori dell’isola di Kizhi: avremo il piacere di essere probabilmente i soli a visitarne le chiese e ad ammirarle nella loro possente maestosità. Rientreremo a San Pietroburgo utilizzando il treno serale, per un ultimo sguardo su questa splendida città.


Prezzo del Viaggio

Il prezzo di questo viaggio è ancora in fase di definizione

Per questo viaggio non sono previste riduzioni.

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 60 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Kel 12 Circle: il club dei viaggiatori.

Durata

8 giorni e di 7 notti.

Partecipanti

Per questo viaggio non è stabilito un numero minimo o massimo di partecipanti. Chiedi informazioni.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Milano - San Pietroburgo  
Partenza da Milano con volo di linea per San Pietroburgo.All’arrivo incontro con gli assistenti locali, trasferimento e sistemazione presso l’hotel Rossi: HYPERLINK "http://www.rossihotels.com/eng/" http://www.rossihotels.com/eng/. Cena e pernottamento.

Tappa: 2 - Giorno: 2 - San Pietroburgo  
San Pietroburgo è una città simbolo, ricca di storia e arte, un luogo magico, quasi sospeso nel tempo. Una città mito. Costruita in una landa desolata in mezzo a ghiacci e paludi, San Pietroburgo è diventata centro culturale di primissimo piano per la sua posizione geografica, ai confini tra oriente e occidente.. Fu la dimora degli zar e la città dove esplose la grande stagione della letteratura russa, da Gogol a Dostoevskij, ma dove avvenne anche la grande dichiarazione d'amore per l'Europa di Pietro I. Fu anche teatro di avvenimenti tragici e sanguinosi: dalla rivoluzione leninista del 1917, che la trasformò in Leningrado, all'assedio da parte dell'esercito tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale.Mattinata dedicata a un giro panoramico della città, che incanta con la sua atmosfera, i magnifici palazzi e le chiese: la Cattedrale di S. Isacco, la Cattedrale di Kazan, la Cattedrale del Sangue Versato, la Fortezza dei SS. Pietro e Paolo, la Piazza del Palazzo… Il cuore di San Pietroburgo è la zona retrostante il Palazzo d’Inverno e l’Ammiragliato, sulla sponda meridionale del fiume Neva, e la sua arteria principale è la Prospettiva Nevskij, di cui Gogol scriveva: “è il punto universale di confluenza di Pietroburgo”. Dopo il pranzo in un ristorante locale, visita ad alcune delle sale più rappresentative del Museo dell’Hermitage, che ospita una delle più grandi collezioni d'arte del mondo, soprattutto di dipinti impressionisti e di opere di artisti europei, oltre che una significativa raccolta di artisti russi e una vasta collezione di arte asiatica. Cena e pernottamento in albergo.

Tappa: 3 - Giorno: 3 - San Pietroburgo - Velikij Novgorod  
In mattinata partenza per Velikij Novgorod, meravigliosa città della Russia Europea con un grande passato: autori arabi e scandinavi la citano nei loro scritti già nei secoli IX e X. La città nacque come stazione commerciale Variaga sulle rive del fiume Volhov, lungo la cosiddetta “strada dai Varjaghi ai Greci”, una delle grandi vie commerciali che collegavano l’Europa settentrionale con l’impero. Protetta dalle paludi e dalle foreste, Novgorod era al sicuro dalle incursioni e in breve si sviluppò economicamente, socialmente e culturalmente. Rimase città indipendente per secoli prima che Mosca la sottomettesse (XV secolo) fino a ridurla ad una piccola città di provincia (XVII secolo), che tuttavia ancora oggi conserva le vestigia del suo glorioso passato. La visita parte dal centro storico di Velikij Novgorod, Patrimonio dell'Umanità dell’UNESCO dal 1992. I principali luoghi di interesse sono: il Cremlino, la cinta di mura di forma ovale, che racchiude la città antica (la costruzione risale all’anno 1044); la Cattedrale di Santa Sofia, considerata il cuore del Cremlino, nota in particolare per il celebre portale occidentale, detto di Sigtuna, in legno di quercia ricoperto da placche di bronzo raffiguranti scene dell’Antico e del Nuovo Testamento. E ancora il Museo di Storia e Arte che conserva una strabiliante e ricca collezione di Icone russe tra le quali spicca quella dei SS. Pietro e Paolo; ed infine la Corte di Jaroslav, l’antico quartiere commerciale della città (Antico Torg), un connubio di monumenti dell’architettura religiosa e civile eretti tra il XII e il XVIII secolo.Pranzo e cena presso l’hotel Park Inn Novgorod (ex Beresta Palace): HYPERLINK "http://www.parkinn.com/hotel-velikynovgorod" http://www.parkinn.com/hotel-velikynovgorod.

Tappa: 4 - Giorno: 4 - Velikij Novgorod - Staraya Ladoga - Petrozavodsk  
L’itinerario prosegue alla volta di Staraya Ladoga, un piccolo villaggio nella regione di Leningrado con una lunga e grande storia; tracce scritte la nominano già a partire dall’anno 862. Il villaggio sorge nel luogo di un antico insediamento variago (Vichinghi originari della Svezia che migrarono verso oriente) chiamato Aldeigjuborg, fondato nell'VIII secolo nei pressi del Lago Ladoga. Fu una delle dieci città più grandi della Russia e nel 2003 ha festeggiato il 1250° anniversario della fondazione. L'attrazione principale di Staray Ladoga è la vecchia fortezza, che sorge sulla riva del fiume Volkhov; eretta nel XII e ricostruita 400 anni più tardi testimonia l’importanza commerciale del luogo che le valse il nome di antica capitale della Russia.Dopo il pranzo in un ristorante locale, il viaggio continua in direzione nord-est verso Petrozavodsk, capitale della Repubblica di Karelia, posta sulla riva occidentale del Lago Onega. Arrivo in tarda serata, sistemazione presso l'Hotel Onego Palace: HYPERLINK "http://onegopalace.com/en/" http://onegopalace.com/en/. Cena e pernottamento.

Tappa: 5 - Giorno: 5 - Petrozavodsk - Kinerma - Petrozavodsk  
Prima colazione in albergo e trasferimento verso un piccolo villaggio situato nelle vicinanze della città. Qui, dopo aver preparato le slitte, ci avventureremo nelle bellissime foreste innevate della Karelia per un emozionante safari in compagnia dei simpatici animali nordici (su ogni slitta prendono posto 2 persone che si alternano alla guida). Vivere questi spazi sconfinati in modo così tradizionale è sicuramente emozionante e appagante; si tratta di un’escursione assolutamente alla portata di tutti e per la quale non è necessaria alcuna esperienza precedente. Pranzo al sacco circondanti dalla natura incontaminata della regione e trasferimento al villaggio di Kinerma, dove ci aspetta un vero e proprio “viaggio nel tempo”. Questo piccolo insediamento è infatti caratterizzato da magnifiche case tradizionali in legno del XIX secolo e dalla Cappella di Nostra Signora di Smolensk risalente al XVIII secolo. Dopo una piacevole passeggiata tra gli edifici, ci attende una lezione di cucina tradizionale durante la quale impareremo a cucinare la "kalitkas", torta locale che viene cotta nella tipica tradizionale russa. Seguirà una cena a base di specialità locali in una delle abitazioni storiche in legno. Rientro a Petrozavodsk e pernottamento in albergo.

Tappa: 6 - Giorno: 6 - Petrozavodsk - Kizhi - Lago Onega  
Anche oggi ci attende un’altra emozionante giornata: a bordo di un hovercraft attraverseremo il lago ghiacciato Onega per giungere fino all’isola di Kizhi. Il lago, che in estate è tranquillamente navigabile, in inverno si ghiaccia completamente per cui è necessario utilizzare gli hovercraft per muoversi; durante il tragitto non mancheremo di effettuare alcune soste per camminare sulla superficie ghiacciata ed ammirare la natura silenziosa ed incontaminata di questa regione. Arrivare a Kizhi in inverno è sicuramente un’esperienza che è riservata a pochi e permette di entrare completamente in sintonia con l’ambiente “artico”. Visiteremo la parte sud dell’isola, uno dei più grandi musei all’aperto russi: si tratta di un complesso architettonico il cui cuore sono le chiese della Trasfigurazione (Preobrazhenskaja), datata 1714 e dell'Intercessione (Pokrovskaya) datata 1764 e il campanile che sta tra di esse. La prima è la vera e propria perla del complesso e con le sue 22 cupole è capace di stupire ogni visitatore. Per la sua costruzione non è stato utilizzato nessun tipo di metallo, anche i chiodi sono di legno.Nel pomeriggio, nuovamente a bordo del hovercraft, ritorniamo verso le sponde del lago Onega dove all’arrivo troveremo ad attenderci una confortevole guesthouse tradizionale: qui potremo sperimentare la pesca nel ghiaccio e la banya, la caratteristica sauna russa. Pernottamento presso la Guesthouse of Elupov: HYPERLINK "http://nordictravel.ru/accomodation/karelia-hotels/kizhi-hotels/guesthouse-of-elupov-near-kizhi/" http://nordictravel.ru/accomodation/karelia-hotels/kizhi-hotels/guesthouse-of-elupov-near-kizhi/.Nota bene: per il pernottamento in guesthouse non è garantita la sistemazione in singola poiché la struttura dispone solo di 8 camere. Abbiamo optato per questa soluzione in quanto la migliore della zona.

Tappa: 7 - Giorno: 7 - Isola di Kizhi - San Pietroburgo  
Si riprende l'hovercraft per continuare la visita di Kizhi che, nel 1990, è stata inserita dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità. L’itinerario si svolge nella parte centrale dell’isola che è meno frequentata dal turismo ma di ampio interesse culturale. Sosteremo alla chiesa della Resurrezione di San Lazzaro considerata la costruzione più antica dell'architettura lignea russa: secondo la leggenda venne edificata nel 1300. Vicino alla chiesa sorgono anche alcune abitazioni tradizionali in legno, alcune cappelle e un mulino a vento. Non solo, Kizhi è anche Riserva Naturale e custodisce alcuni abeti secolari di grande interesse naturalistico. Dopo il pranzo in guesthouse, ci sposteremo a Petrozavodsk per una visita guidata della capitale della Karelia, e dei suoi bellissimi viali alberati. Il programma terminerà direttamente alla stazione ferroviaria dove intorno alle 18.00 prenderemo il treno per San Pietroburgo: il treno non dispone di vagone ristorante ma, per la cena, il corrispondente ci fornirà di cestini da viaggioArrivo in città intorno alle 23.00, trasferimento presso l’hotel Rossi e pernottamento.

Tappa: 8 - Giorno: 8 - San Pietroburgo - Milano  
Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto in tempo utile per le operazioni d’imbarco sul volo di rientro in Italia.1. isola di Kizhi 2. Velikij Novgorod: Cattedrale di S. Sofia 3. San Pietroburgo


Gallery


Richiedi un preventivo

Email*:  
Data Partenza:
Data Ritorno:
Numero Adulti:
Numero Bambini:
Aeroporto di Partenza:
Vuoi volare in business:
Budget:
Tipo Sistemazione:
Lingua Guida:
 
L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.

 

 

Servizi inclusi nelle quote viaggio

I prezzi sono quotati in euro e pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

  • Sistemazione in hotel 4**** in camera doppia e 1 notte in guesthouse
  • Pensione completa durante tutto il tour dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’8° giorno
  • Trasferimenti in minivan
  • Passaggio ferroviario di 2° classe da Petrozavodsk a San Pietroburgo
  • Visite ed escursioni come da programma di viaggio
  • Ingressi e percentuali di servizio
  • Guide locali nelle varie località visitate
  • Esperto Kel 12

 

La quota non comprende:

  • Voli da/per l’Italia + tasse aeroportuali e adeguamenti carburante (quotati separatamente)
  • Eventuali escursioni supplementari
  • Bevande ai pasti
  • Attività extra
  • Mance, facchinaggio, spese personali
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

 

 

Bene a sapersi

  • Per il pernottamento in guesthouse non è garantita la sistemazione in singola poiché la struttura dispone solo di 8 camere. Abbiamo optato per questa soluzione in quanto la migliore della zona.

 

  • L’escursione a bordo di slitte trascinate dai cani è un’esperienza alla portata di tutti.

 

  • L’hovercraft o aeroscafo è un veicolo sostenuto da un "cuscino d'aria" e mosso da una o più eliche, in grado di spostarsi su diverse superfici.

 

  • L’ordine delle visite ed escursioni in ciascuna località può essere soggetto a variazioni per motivi di opportunità contingenti, senza compromettere le peculiarità del viaggio.

 

  • Attrezzatura e abbigliamento: si raccomanda di mettere solo il necessario in valigia (preferire valigie morbide rispetto a quelle rigide) senza appesantirsi con il superfluo e  prevedere un abbigliamento caldo, comodo e confortevole.

 

  • Nel vostro equipaggiamento non devono mancare:

Zainetto da utilizzare durante le escursioni

Un paio di scarponcini da trekking

Un paio di stivali di gomma (utili per le escursioni sul Lago Onega)

Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti al vento

Un berretto di lana

Un paio di guanti impermeabili e un paio di lana

Calzamaglia di lana

Un maglione di lana e un pile

Calzettoni di lana

Sciarpa

Binocolo

Macchina fotografica

Crema solare

Occhiali da sole

 

  • Clima e Temperatura: San Pietroburgo e le zone che visiteremo sono caratterizzate da un clima continentale simile a quello dei Paesi Scandinavi. In inverno, la temperatura può scendere di parecchi gradi sotto lo zero, ma mediamente le temperature si attestano intorno ai meno otto gradi, con punte attorno ai meno quindici. Il clima è però abbastanza secco. La primavera inizia ufficialmente a fine marzo, ma a volte per superare gli zero gradi si deve attendere inizio maggio. Marzo e aprile sono spesso caratterizzati da nevicate e temperature oscillanti che possono raggiungere punte minime notturne fino a meno dieci gradi.

 

Potrebbero interessarti

Russia
AVVENTURA E CULTURA IN KARELIA
Russia
SAN PIETROBURGO, IL SOGNO DI PIETRO IL GRANDE
Russia
Silver Explorer: la natura selvaggia della Penisola Ciamciatca
Russia
AVVENTURA E CULTURA IN KARELIA

Articoli Correlati

Danimarca Giappone India Italia Vietnam
In viaggio dentro al Circle
Austria Italia Svizzera
Sciare sulle Dolomiti Paganella
Italia
Le giornate della sogliola in Istria
Albania Balcani Grecia Italia Kosovo Macedonia
Fatti colossi per ritrovare se stessi