LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

CLASSIC, SKY SAFARI

AFRICA / Botswana

Un viaggio nell’Africa dei parchi più spettacolare, per chi desidera scoprire o risentire il richiamo di una natura ancora intatta. Un viaggio che permette l’incontro con la fauna africana in uno dei luoghi più magici del pianeta: dove l’acqua si fonde con la terra e così permette la vita. Un viaggio capace, grazie alla possibilità di ottimizzare i tempi, di “ridisegnare” il Botswana facendolo uscire dallo stereotipo di “paese del Delta”. Perché questo Paese non è solo quel miracolo sconvolgente dell’acqua che affiora e sparisce, che scorre lenta o si nasconde in lagune colorate. In alcune zone non è il regno di “tutti” gli animali ma il paradiso di milioni di uccelli, di specie diverse e rare; dove le zone asciutte sono maggiori, diviene centro di raccolta di branchi di animali al pascolo o in caccia, ospitandoli poi sulle rive delle lagune. Un viaggio che alterna safari di terra e di acqua distinguendo le zone e risiedendo in lodge diversi, sempre esclusivi e di charme. Non solo il Delta ma anche Moremi e Chobe. Infine le cascate Vittoria.

Vi invitiamo a contattarci per ricevere un preventivo dettagliato o per elaborare il viaggio su misura più adatto alle vostre esigenze e personalizzato secondo le vostre richieste, affidandovi alla nostra esperienza e profonda conoscenza della destinazione: vi assisteremo nella scelta del vettore aereo, delle strutture alberghiere e dei servizi consoni alle vostre necessità al fine di confezionare il vostro viaggio dei sogni.


Prezzo del Viaggio

Il prezzo di questo viaggio è ancora in fase di definizione

Per questo viaggio non sono previste riduzioni.

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 70 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Circle Travel: il club dei viaggiatori.

Durata

7 giorni e di 6 notti.

Partecipanti

Partenza garantita con minimo 2 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 8 persone.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Maun - Delta dell'Okavango  
All’arrivo a Maun trasferimento in volo nel Delta dell'Okavango. Il volo, che si svolge a bassa quota, offre l'opportunità impareggiabile di osservare un paesaggio unico al mondo: solo dall’alto si riesce ad avere una visione veramente d’insieme. Il Delta è un ecosistema senza uguale situato al centro di una delle maggiori distese di sabbia del mondo, il Bacino del Kalahari, proprio come un’oasi in un territorio inospitale. La vegetazione è lussureggiante e l’avifauna è tra le più ricche d’Africa. Il fiume Okavango ha la propria sorgente nell'Altopiano di Benguela in Angola e prima di penetrare in Botswana attraversa circa 1.300 km di sabbia, poi si allarga e si disperde formando tre corsi principali ed un infinito numero di ramificazioni: rivi, pozze e lagune di acqua incredibilmente limpida e pura che coprono una superficie di circa 16.000 kmq.Cena e pernottamento in campo tendato

Tappa: 2 - Giorno: 2 - Delta dell'Okavango  
Giornata dedicata alle diverse attività proposte dal campo; accompagnati da da esperti ranger e piroghieri parlanti inglese si potranno effettuare game drive in jeep aperte, safari in barca o in mokoro e anche safari a piedi per scoprire ed assaporare i paesaggi dell'Okavango, le oltre 600 specie di animali e uccelli che vi abitano, la vita acquatica; tutto ciò che rende questa parte del continente africano, una delle mete più straordinarie e degne di essere visitate. In questo connubio di terra ed acqua è il vero trionfo della natura: pellicani, egrette, cicogne, aquile pescatrici, pesci tigre, coccodrilli, ippopotami, elefanti, giraffe e naturalmente anche predatori. In particolare il campo si trova in una delle zone più ricche di antilopi sitatunga e lechwe rosso. Pensione completa e pernottamento in campo tendato

Tappa: 3 - Dal Giorno: 3 al Giorno 4 - Riserva di Moremi  
Con un ulteriore volo panoramico si raggiunge la Riserva di Moremi situata proprio sulle sponde orientali del Delta dell'Okavango di cui ne incorpora ben il 20%. L’idea di creare una riserva in questa zona risale al 1961 e fu approvata ufficialmente nel 1965. L’area fu estesa nel 1976 per includere Chief’s Island e poi anche nel 1992. Moremi oggi ricopre 4.870 kmq ed è considerato uno dei più bei parchi d’Africa sia per i paesaggi - combina foreste di mopane e di acacie, piane alluvionali e lagune – sia per l’abbondanza della fauna africana: grandi lagune abitate da ippopotami e dove si recano a bere branchi di elefanti si alternano a radure con grossi branchi di zebre ed antilopi. Due giornate di fotosafari su autovetture 4x4 aperte da safari; molto probabili incontri con predatori come leoni e, più raramente, licaoni, ghepardi e leopardi. Pranzi, cene e pernottamenti in campo tendato fisso

Tappa: 4 - Giorno: 5 - Parco Chobe  
Un ultimo trasferimento in volo per raggiungere Kasane e quindi, via terra, il vicino Parco Chobe.Si visita la parte nord del Parco, quella che si sviluppa lungo le sponde del fiume omonimo (affluente dello Zambesi), in quanto anch’essa, a seconda delle stagioni, è molto ricca di vita animale grazie all'abbondanza e permanenza di acqua. Interessantissimi gli spettacoli dei grandi branchi di animali che si recano all'abbeverata sulle rive del fiume. Chobe è per estensione (10.566 kmq) il secondo parco del Paese ed ha un’ altissima concentrazione di fauna selvatica. Il parco è diviso in 4 ecosistemi differenti: Serondela nell’estremo nord-est con le sue verdi pianure; Savuti a occidente; Linyanti nel nord-ovest e il caldo e arido hinterland al centro. Gli abitanti originari di questa zona, come del resto di questa parte del continente, erano i San, conosciuti in Botswana come i Basarwa. Erano cacciatori-raccoglitori che si muovevano da una zona all’altra alla ricerca di cibo e acqua. Essi furono poi raggiunti da gruppi di Basubiya e più tardi nel 1911 da un gruppo di Batawana. Il gruppo etnico più numeroso del paese è costituito invece dagli Tswana, da sempre dediti alla pastorizia; la loro lingua è di origine bantù e si basa sull'uso di prefissi (bo = luogo, Botswana = paese degli Tswana). La prima idea di creare un parco nazionale per proteggere la fauna dall’estinzione e attirare visitatori risale al 1931 ma divento’ realtà solo nel 1967 ed effettivamente Chobe divenne il primo parco nazionale del Paese. L’area fu estesa nel 1980 e anche nel 1987. La caratteristica principale di questo parco è la numerosa popolazione di elefanti (oggi in Botswana si presume ne vivano circa 120.000). Gli elefanti di Chobe seguono precise rotte migratorie, facendo spostamenti stagionali di oltre 200 km fra i fiumi Chobe e Linyanti, dove si concentrano prevalentemente nella stagione secca, e le “pans” nel sud-est del parco dove si disperdono invece durante le piogge. Questi pachidermi hanno la reputazione di essere tra i più massicci del continente africano per quanto riguarda le dimensioni del corpo, le zanne invece sono poco sviluppate. Naturalmente anche l’avifauna è particolarmente ricca: aquile pescatrici, oche selvatiche, cicogne, egrette, pivieri, pellicani, etc… Pasti e pernottamenti in lodge

Tappa: 5 - Giorno: 7 - Parco Chobe - Kasane - partenza  
Trasferimento via terra all’aeroporto di Kasane per l’imbarco sul volo di rientro in Europa.Cena e pernottamento a bordo.


Gallery


Richiedi un preventivo

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.








Servizi inclusi nelle quote viaggio

 

La quota comprende:

-          i trasferimenti in volo tra i vari campi e il trasferimento via terra da Chobe a Victoria Falls

-          l’assistenza negli aeroporti in Botswana e Zimbabwe/Zambia da parte del nostro corrispondente

-          la sistemazione nelle strutture ricettive sopra citate o equivalenti (camera standard)

-          il trattamento di pensione completa durante il safari tranne che a Vic Falls (BB), in alcuni lodge/campi compresi anche acqua minerale e bevande alcoliche nazionali

-          2 attività al giorno durante il safari da scegliersi tra quanto offre ogni struttura

-          guide-ranger parlanti inglese nei vari campi/lodge durante il safari

-          tutte le tasse di entrata ai parchi

 

 

 

 

La quota non comprende:

-          i voli da/per l’Italia e le tasse aeroportuali in genere

-          le bevande

-          i pasti a Victoria Falls

-          le mance e il facchinaggio

-          visto d’ingresso in Zimbabwe (US$ 30 da pagare in loco)

-          l’entrata al Vic Falls Park (US$30)

-          le eventuali escursioni facoltative (anche le attività a Vic Falls)

-          le eventuali tasse d’imbarco da saldare in loco alla partenza

-          quanto non specificato nel programma

 

NOTA BENE: i costi delle park fees inclusi nella quota di partecipazione sono quelli validi al momento della stesura del programma; sono tuttavia suscettibili di aumenti da parte  delle Park Authorities in qualsiasi momento e in tal caso Kel 12 si riserverà di adeguare le quote.

 

 

 

Bene a sapersi

 

  • I voli verranno quotati separatamente in modo da darvi la possibilità di scegliere la compagnia aerea di vs. preferenza e potervi offrire la migliore tariffa disponibile al momento della richiesta.
  • Tutte le sistemazioni sono di livello buono e sono state pensate in modo da poter  garantire il massimo in termini di itinerario e di esperienza che offrono. E’ tuttavia possibile effettuare un itinerario simile in campi tendati fissi e hotels più esclusivi anche con trasferimenti aerei completamente privati. Si tratta sempre di lusso nel “bush” e quindi i lodge/campi tendati devono essere vissuti in quest’ottica, la corrente elettrica ad esempio, è prodotta da generatori e/o pannelli solari e non ci sono prese di corrente per asciugacapelli

I lodge e gli hotel citati hanno valore indicativo e potranno essere sostituiti con altri di pari livello anche perché essendo strutture piccole ed esclusive con clientela mista internazionale è richiesta la prenotazione con un notevole anticipo.

  • I trasferimenti tra un campo e l’altro sono di per sè dei safari aerei effettuati assieme ad altri ospiti e di solito verso mezzogiorno per non perdere nessuna attività. Il numero dei posti ed il tempo di percorrenza variano a seconda del modello (di solito 5 posti + pilota ma possono essere anche più grandi) e dipendono anche da eventuali soste intermedie. E’ importante sottolineare che in caso di pioggia o di elevata temperatura, per motivi di sicurezza, sarà necessario volare ad altitudini maggiori. 
  • Per motivi di sicurezza il bagaglio deve essere tassativamente costituito da sacche morbide di max 20 kg in totale (compreso macchina fotografica e zainetto) per spostamenti entro il Botswana e lo Zambia mentre max 12 kg per viaggi entro lo Zimbabwe. Esistono inoltre limitazioni riguardo le dimensioni del bagaglio.
  • Inoltre se il proprio peso è superiore ai 100 kg è necessario farlo presente al momento dell’iscrizione. Se il peso del bagaglio fosse superiore sarà necessario prenotare un altro trasferimento o un posto extra e questo può comportare un costo elevato.
  • E’ possibile estendere il soggiorno a Victoria Falls o vederle dal lato Zambia soggiornando a Livingstone.
  • Durante le giornate di safari sono previste due uscite di fotosafari (a scelta fra quelle disponibili in ogni campo/lodge), una al mattino e una nel tardo pomeriggio, e anche gli orari dei pasti sono in funzione delle attività di safari. In generale la giornata tipo è come segue: sveglia all’alba, veloce colazione continentale, prima uscita di fotosafari fino a circa le 10.00, brunch (parola inglese che significa colazione e pranzo insieme), relax, tè e snack, uscita per il secondo safari verso le 15.30-16.00 e, al rientro, un’abbondante cena.
  • I mezzi usati per i game drive sono jeep 4X4 con tetto e fianchi aperti, specialmente adattate per i safari (7-8 posti + guida); è dunque necessario premunirsi di abiti abbastanza caldi per proteggersi dal “vento” e, nell’inverno australe, dal freddo delle prime ore del giorno e della notte (guanti, berrettino di lana, foulard, giacca a vento/goretex,  cappellino per il sole, …)
  • Le varie attività si effettuano sempre assieme agli altri ospiti del campo/lodge, l’uso esclusivo del mezzo e’ solo su richiesta, dipende dalla disponibilità e comporta un costo aggiuntivo.
  • Per motivi di sicurezza e per garantire una certa privacy e silenzio in generale è richiesta l’età minima di 6 anni (sconto per bambini tra gli 6 e i 11 anni in family room/tent con 2 adulti, se disponibile; necessario prenotare attività privata se con bimbi di meno di 12 anni); in alcuni campi tuttavia rimane 8 anni. La presenza di bimbi non è sempre possibile e comunque deve sottostare a precise regole, maggiori dettagli su richiesta.
  • Considerando che si tratta di una spedizione in luoghi remoti e con alcune attività fisiche, è necessario essere in buono stato salute. Agli ospiti con più di 75 anni è richiesto un certificato di buona salute.
  • Tutte le attività e comunque le comunicazioni ai campi avvengono in inglese, è quindi necessaria una conoscenza minima della lingua. Le guide risiedono nei vari campi, e non c’e’ nessun accompagnatore  durante gli spostamenti.
  • Per ragioni tecnico-operative l'itinerario potrà essere invertito o modificato dalla guida sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo.

 

 

 

Tempo di partire – breve cenno al clima (per informazioni dettagliate vedere le informazioni sul Paese). Il BOTSWANA è un Paese dove i tour  possono avere luogo in tutte le stagioni in quanto con ogni viaggio si visitano più aree, ognuna con il suo microclima e le sue peculiarità. Anche se oramai è sempre più difficile parlare di stagioni ed ogni stagione e' di per se' speciale in quanto offre sempre uno spettacolo unico, in generale si può dire che l’estate australe (da novembre-dicembre a febbraio) è il periodo degli acquazzoni seguiti dalle veloci schiarite, ovvero la “green season”, l’epoca in cui tutto ritorna magnificamente verde e fiorito, abbondantissima l’avifauna e gli animali celebrano la vita (massima concentrazione delle nascite). L’inverno australe (da maggio a settembre) invece è il periodo della stagione secca e fresca, ovvero la “yellow season”, l’epoca in cui tutto diventa magnificamente giallo, la vegetazione è meno abbondante e gli animali si raccolgono numerosi vicino alle fonti di acqua. Clima caldo-temperato durante il giorno (25°-35° C) e serate  fresche (5°-15° C).

Al DELTA e MOREMI: sempre vi è acqua (varia solo la quantità) quindi è sempre bello; tuttavia normalmente è solo durante l’inverno australe che vi è abbastanza acqua nei canali da garantire le escursioni in mokoro e/o barca veloce. Tuttavia è importante notare che varia a seconda dell’ubicazione dei campi e che comunque varie sono le tipologie di attività: il Delta non è solo acqua, anzi!

 

Potrebbero interessarti

Botswana Zimbabwe
IN MEZZO AGLI ANIMALI con gli speciali binocoli SWAROVSKI OPTIK
Botswana Zimbabwe
IN MEZZO AGLI ANIMALI con gli speciali binocoli SWAROVSKI OPTIK
Botswana Zimbabwe
LUXURY ADVENTURE
Botswana Zimbabwe
IN MEZZO AGLI ANIMALI: nel bush in campi tendati!

Articoli Correlati

Seychelles
Le Seychelles sono più vicine
Danimarca Giappone India Italia Vietnam
In viaggio dentro al Circle