LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

CLASSICO CON CHARME in SELF DRIVE: Cape Town, Mpumalanga e parco Kruger

AFRICA / Sud Africa

Un itinerario classico ma proposto con la cura dei dettagli che contraddistingue i nostri viaggi; una proposta in cui abbiamo privilegiato boutique hotel di charme con poche camere che consentono di rivivere il sapore di un’Africa antica. Cape Town e i suoi dintorni, la regione di Mpumalanga ed infine il grande parco Kruger.


Prezzo del Viaggio

A partire da: 1850 Euro

Per questo viaggio non sono previste riduzioni.

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 50 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Kel 12 Circle: il club dei viaggiatori.

Durata

8 giorni e di 7 notti.

Partecipanti

Partenza garantita con minimo 4 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 6 persone.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Arrivo a Cape Town  
All’arrivo a Cape Town, meet & greet in italiano, ritiro dell’autovettura a noleggio e trasferimento in città. Conosciuta come la Città Madre, Cape Town è la città più antica del Sud Africa. Nei tempi passati, i marinai di tutto il mondo la chiamavano “la taverna dei mari”, il luogo che a differenza del solitario Capo Horn aveva da offrire tutto ciò che un marinaio sogna dopo mesi di navigazione. Ancora oggi è con questo spirito gioviale, allegro e “liberal” che la città accoglie chi viene a cercare la sua grande ospitalità e ammirarne la sua bellezza.

Tappa: 2 - Giorno: 2 - Cape Peninsula  
Suggeriamo di dedicare questa giornata alla Penisola del Capo, un’escursione che ci permette di entrare in contatto con la dolce e forte natura di questa regione. Le visite dovrebbero comprendere:L’escursione in barca (35 minuti) a Duiker Island per vedere le otarie del Capo (solo se le condizioni atmosferiche lo consentono).Gli scenari spettacolari lungo il famoso Chapman's Peak fino a Noordhoek, Kommetjie, Misty Cliffs e Scarborough.Il Cape Point Nature Reserve, 7.750 ettari di fauna e flora endemici della regione, che comprende tre famosissimi promontori: il Capo di Buona Speranza, il Cape Maclear e il Cape Point (preghiamo porre la massima attenzione ai babbuini e di non dare loro nessuna confidenza né tanto meno cibo). Simon's Town ovvero la base militare della marina sudafricana che è conosciuta soprattutto per Boulder's Beach e la sua colonia di più di 3.000 pinguini africani o “Jackass” (Spheniscus Demersus). I giardini botanici di Kirstenbosch, famosi in tutto il mondo non solo per la diversità e bellezza della flora ma anche per la magnificenza della loro ubicazione. Pasti liberi e pernottamento in hotel.

Tappa: 3 - Giorno: 3 - Città del Capo  
Suggeriamo di dedicare questa giornata per la visita di Cape Town; da non perdere Boo Kaap, il pittoresco “quartiere malese” tipico per lo stile delle case colorate dal tetto piatto, fra cui spuntano moschee e minareti, il Cape Castle, ovvero il più antico castello del Sud Africa che è anche un interessante museo e i Company Gardens, inizialmente creati come orto per le navi di passaggio. Consigliamo una sosta a Signal Hill per ammirare lo splendido panorama sulla città e la baia e la risalita alla Table Mountain, un massiccio blocco di arenaria, fiancheggiato da Devil’s Peak e Lion’s Head, costituisce il simbolo della città e per chi viene dal mare è visibile a più di 200 chilometri: Maclear’s Beacon coi suoi 1.086 metri di altitudine ne è il punto più alto, l’ascesa con teleferica è possibile solo se il tempo atmosferico lo consente (inoltre in certi periodi può essere chiusa per manutenzione). Un luogo oramai diventato meta d’obbligo è poi il Victoria & Alfred Waterfront, la zona portuale ricca di ristoranti, negozi e centri commerciali..). Possibilità di effettuare l’escursione a Robben Island, tristemente conosciuta come il luogo della lunga prigionia di Nelson Mandela con trasferimento in traghetto in partenza dal Waterfront e tour all’interno dell’isola accompagnati da ex prigionieri. E’ inoltre possibile scegliere di dedicare la giornata all’esplorazione delle zona dei vigneti, delle vicine Stellenbosch e Franschooek o Klein Costantia, la più antica tenuta vinicola del Capo, partecipando ad una degustazione dell’eccellente vino sud africano. Pasti liberi e pernottamento in hotel.

Tappa: 4 - Giorno: 4 - Johannesburg e Mpumalanga  
Di primissima mattina rilascio dell’autovettura in aeroporto e volo nazionale per Johannesburg. All’arrivo, ritiro della nuova autovettura a noleggio e partenza per l’area di Blyde River Canyon nella regione di Mpumalanga, ovvero il “luogo ove sorge il sole”. Pranzo libero, cena e pernottamento in lodge.

Tappa: 5 - Giorno: 5 - Mpumalanga, Panorama Route  
Giornata da dedicare alla visita della regione di Mpumalanga lungo una straordinaria strada panoramica che toccherà:Blyde River Canyon – uno dei fenomeni naturali più spettacolari del Paese: panorama maestoso sul terzo canyon più profondo del mondo. Bourke’s Luck Potholes, ovvero le strane erosioni della roccia a forma di padellaGod’s Window, ovvero la “finestra di Dio”.Pilgrim’s Rest, la cittadina-museo dichiarata monumento nazionale. Nel settembre 1873, Pilgrim’s Rest fu ufficialmente dichiarato campo minierario e fu l’inizio della Corsa all’Oro in Transvaal. Immediata fu l’immigrazione e la conseguente espansione: improvvisamente arrivarono i commercianti, gli affaristi e gli esploratori e ciò che era un accampamento velocemente si trasformò in una vera e propria cittadina con case, locali e scuole. Ad oggi l’architettura originaria rimane largamente intatta. Pranzo libero, cena e pernottamento in lodge.

Tappa: 6 - Giorno: 6 - Parco Kruger  
Partenza per il Parco Kruger che vi ospiterà per i prossimi giorni, all’interno del quale si avrà modo di effettuare meravigliosi incontri in un incantevole contesto paesaggistico. Nel 1898 Paul Kruger, l’allora presidente della Repubblica del Transvaal, grazie alla sua visione rivoluzionaria capì la necessità di proteggere le specie animali del “lowveld” dalla caccia indiscriminata e così proclamò la Sabi Game Reserve compresa tra i fiumi Sabi e Crocodile. Nel 1926 dall’unione delle Game Reserve di Sabi e di Shingwedzi nacque il Parco Kruger che oggi ricopre circa 2 milioni di ettari e da nord a sud si estende per più di 350 km lungo il confine con il Mozambico. Arrivo al lodge per pranzo, breve relax e partenza per un fotosafari pomeridiano in jeep 4x4 aperte. Pensione completa e pernottamento in lodge

Tappa: 7 - Giorno: 7 - Parco Kruger  
Siamo in territorio dei “Big Five” e le chances di vederli sono eccellenti. Le specie all’interno del Parco sono numerose ed anche molto varie: più di 300 tipi di alberi, diversi tipi di rettili, una grande diversità di uccelli e di mammiferi, tra i quali l’elefante, il leone, il leopardo, il rinoceronte, il bufalo, il licaone, il ghepardo, la zebra e la giraffa. Tempo dedicato ai fotosafari accompagnati da ranger professionisti parlanti inglese e dalla vostra guida locale parlante italiano. Pensione completa e pernottamento in lodge.

Tappa: 8 - Giorno: 8 - Parco Kruger - Johannesburg  
Dopo un ulteriore fotosafari all’alba nel parco, colazione e partenza per Johannesburg. Rilascio dell’autovettura in aeroporto.


Gallery


Richiedi un preventivo

Email*:  
Data Partenza:
Data Ritorno:
Numero Adulti:
Numero Bambini:
Aeroporto di Partenza:
Vuoi volare in business:
Budget:
Tipo Sistemazione:
Lingua Guida:
 
L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.

 

 

Servizi inclusi nelle quote viaggio

CAMBIO APPLICATO:

Questi prezzi sono ancorati al rapporto di cambio (1euro= 14,00 zar) e possono essere soggetti ad adeguamento valutario (valgono le condizioni di vendita da catalogo). La percentuale delle quote pagate in valuta estera è del 100% del prezzo del viaggio.

 

 

PRENOTAZIONE DEI SERVIZI:

Salvo diversi accordi vi ricordiamo che al momento non sono state fatte prenotazioni. Il cambiamento delle sistemazioni o delle tariffe aeree, dovuto ad eventuale mancanza di disponibilità di quelle previste al momento della prenotazione definitiva, potrebbe portare ad una variazione della quotazione.

 

 

La quota comprende:

-          Meet & greet in italiano all’arrivo a Cape Town

-          Noleggio autovettura cat C (Toyota Corolla o similare) per 2/3 persone e cat E (Hiace 1 o similare) per 4/6 persone, con navigatore satellitare, da/a aeroporto, dal 1° all’ giorno (8 giorni) comprendente chilometraggio illimitato, IVA, una ruota di scorta e assicurazione TOTAL COVER

-          sistemazione nelle strutture ricettive sopra citate o equivalenti

-          pasti come da dettagli itinerario

-          4 fotosafari in auto 4x4 da safari condotte da rangers di lingua inglese

-          tasse d’ingresso ai parchi nazionali, tasse e IVA

 

 

La quota non comprende:

-          voli di linea da/per l’Italia e volo interno Cape Town-Johannesburg

-          i pasti non specificati

-          per il nolo auto: carburante, deposito per il carburante (ca 1.500 zar), contract fee (ca. 55 zar), one way drop-off (ca 800 zar) ritardata consegna, claim administration fee in caso di incidente (franchigia - 470 zar), secondo guidatore (ca 350 zar), seggiolino bambino (350 zar), fine handling fee in caso di multe (290 zar), danni vetri, consegna/ritiro in hotel …

-          le mance e il facchinaggio

-          le eventuali escursioni facoltative non specificate

-          le eventuali tasse d’imbarco da saldare in loco alla partenza

-          quanto non specificato nel programma

Bene a sapersi

  • I voli sono quotati separatamente in modo da darvi la possibilità di scegliere la compagnia aerea di vs. preferenza e potervi offrire la migliore tariffa disponibile al momento della richiesta.
  • Durante l’incontro di “Meet & Greet” in aeroporto all’arrivo nel Paese verranno date tutte le informazioni utili relative a guida, strade, distanze e relativi tempi di percorrenza, punti di approvvigionamento carburante, ecc.
  • L’itinerario e le visite sono solo un suggerimento, in realtà siete sempre liberi di organizzare le giornate come preferite, ciò che conta sono le prenotazioni degli alberghi per i vari pernottamenti. Il chilometraggio è approssimativo in quanto dipende molto dalle strade che si scelgono di percorrere, dalla stagione, da quanto si avvista, dalle condizioni delle piste ecc.; considerare comunque una media di 80-100 km/h quando su strada asfaltata.
  • Le sistemazioni sono state pensate in modo da poter offrire il massimo in termini di itinerario e da sperimentare le varie possibilità disponibili. Quasi tutte le strutture sono di livello medio-alto. I lodges/alberghi/restcamp citati hanno valore indicativo e potranno essere sostituiti con altri di pari livello.
  • L’autonoleggio comprende: chilometraggio illimitato, IVA, una ruota di scorta, e assicurazione Total Cover Insurance (Total Damage Waiver e Total Theft Waiver – furto e danno; PAI). Si tratta della formula assicurativa più completa in Sud Africa tuttavia non copre tutto al 100% in quanto in caso di furto o danno al veicolo il cliente è responsabile per il Claim Administration Fee (cauzione-franchigia). I danni irreparabili alle gomme/ruote e ai vetri non sono quasi mai coperti dalle assicurazioni, anche se ci possono essere eccezioni in alcuni casi (da chiarire bene al momento della firma del contratto quando in loco). In caso di negligenza o non rispetto del contratto da parte del cliente cessa immediatamente la copertura assicurativa. In caso di incidente e intervento del carro attrezzi, tale spesa è a carico del cliente (andata e ritorno del carro attrezzi). In caso di danno, anche un piccolo segno sulla carrozzeria, accertarsi di farsi sempre dare un report della polizia e consegnarlo assieme all’auto alla fine del nolo (sul report deve esserci un “case nr”). Al momento del ritiro dell’auto è necessario pagare la cauzione e le spese che devono essere saldate in loco (one way drop-off, contract fee, 2° autista) lasciando obbligatoriamente il print-out della carta di credito CHE DEVE ESSERE DEL PRIMO AUTISTA. E’ garantita l’assistenza 24 ore su 24.
  • Guida a sinistra, vivamente consigliata la Patente Internazionale e l’età minima di 25 anni.
  • Il viaggio può essere effettuato anche con il supporto di una guida/autista, quotazioni a parte
  • Segnaliamo che ogni anno, tra fine luglio e metà agosto circa, è prevista la chiusura della teleferica per Table Mountain per lavori di manutenzione.
  • Il fotosafari e/o le escursioni nei parchi si effettuano sempre assieme agli altri ospiti del campo/lodge anche di nazionalità diversa. Per motivi di sicurezza e per garantire una certa privacy e silenzio è richiesta l’età minima di 6 anni (sconto per bambini tra i 6 e i 12 anni in family room con 2 adulti).

 

 

Tempo di partire – breve cenno al clima (per informazioni dettagliate vedere le informazioni sul Paese). Non esiste una “bella o brutta” stagione per visitare il Paese in quanto ogni stagione ha le sue unicità e bellezze; siccome il Sud Africa in realtà è un continente e nel corso di un tour si visitano più aree, di solito succede che si è almeno in un luogo nel suo momento migliore. Per quanto riguarda i safari le zone visitate contano sempre una fauna relativamente “stanziale”. Detto questo in generale si può dire che in tutta l’Africa Australe l’inverno australe (da giugno a agosto) è il periodo della stagione secca e fresca, ovvero la “yellow season”, l’epoca in cui tutto diventa magnificamente giallo, la vegetazione si riduce e gli animali si raccolgono numerosi vicino alle poche fonti di acqua. L’estate australe (da novembre a febbraio) è il periodo degli acquazzoni seguiti dalle veloci schiarite, ovvero la “green season”, l’epoca in cui tutto ritorna incredibilmente verde, i paesaggi sono più attraenti, è caldo e umido, gli animali celebrano la vita, e l’avifauna è al meglio in quanto arrivano gli uccelli migratori. I mesi più a rischio di pioggia sono gennaio-marzo mentre quelli più caldi dicembre-febbraio. Vi è comunque una notevole differenza tra il nord, il centro e il sud, anche legata all’altitudine. Dal punto vista climatico la regione del Capo si differenzia un minimo in quanto la stagione calda e secca (30-35°C) va da novembre ad aprile mentre la stagione fresca e umida (10-15°C) va da giugno a agosto; il passaggio delle balene è tra maggio-giugno e novembre-dicembre.

 

Potrebbero interessarti

Ghana Sud Africa
Silver Cloud Expedition: la Skeleton Coast e remote isole dell'Atlantico
Mozambico Sud Africa
Silver Spirit: Crociera in Sud Africa
Sud Africa
THONGA BEACH LODGE
Seychelles Sud Africa
Silver Spirit: da Mahe a Cape Town

Articoli Correlati

Seychelles
Le Seychelles sono più vicine
Danimarca Giappone India Italia Vietnam
In viaggio dentro al Circle
Seychelles
Le Seychelles sono più vicine
Madagascar
Madagascar, una piccola Africa in una grande isola