LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

CROCIERA IN POLINESIA


Prezzo del Viaggio

A partire da: 7140 Euro

Questo viaggio prevede le riduzioni del Club, scopri con il tuo consulente quelle a te dedicate. Att.ne la riduzione è applicabile solo nei punti vendita e agenzie di viaggio che aderiscono al circuito Circle Travel

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 150 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Circle Travel: il club dei viaggiatori.

Durata

15 giorni e di 12 notti.

Partecipanti

Partenza garantita con minimo 1 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 8 persone.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Partenza da Milano per Papeete, via Parigi e con scalo a Los Angeles  
Partenza da Milano Linate per Papeete, Tahiti via Parigi e con scalo tecnico a Los Angeles. L’arrivo a Papeete è previsto in serata. Pasti a bordo. All’arrivo, incontro con il rappresentante locale e trasferimento condiviso all’hotel Intercontinental Tahiti Resort per il pernottamento in camera Superior Lagoon.

Tappa: 2 - Giorno: 2 - Intera giornata noleggio auto  
Dopo la colazione, intera giornata dedicata alla scoperta della città e dell’isola di Tahiti con noleggio auto.Un rappresentante della compagnia di noleggio provvederà al trasferimento all’aeroporto dove avverrà la consegna della vettura prenotata (cat. B)Si puo’ effettuare una passeggiata in città per visitare il mercato tradizionale dove i locali acquistano il pesce, la frutta, la verdura e gli oggetti di uso quotidiano; visitare la Cattedrale di Papeete e il Vaima shopping center, il Museo della Perla Robert Wan Black, il marae ovest, il miglior esempio di Tahiti (antichi templi e luoghi d’incontro Polinesiani) che è stato completamente restaurato e che oggi è un museo e viene utilizzato ancora adesso per le antiche cerimonie Polinesiane durante le celebrazioni di Heiva Nui che si svolgono in luglio; le grotte di Maraa, situate ai piedi di una scogliera lungo la strada principale e al cui interno si trova un lago di acqua pura. Nel distretto di Mataiea, si trovano i giardini di Vaipahi che contengono una varietà impressionante di piante endemiche in un contesto molto esotico. Una bella cascata aggiunge fascino al luogo. Nella parte est dell’isola si trova il Buco di Arahoho, un sifone naturale creato dal magma recente sotto la crosta lavica delle precedenti eruzioni. Le acque sospinte dalle onde in questo sifone creano un potente geyser. Situato a nord, nell’estremità della Baia di Matavai, si trova lo scenario dei ripetuti approdi dei navigatori Europei. James Cook chiamò il luogo Punto di Venere, in ricordo del transito di Venere che fu da lui osservato durante uno dei suoi viaggi scientifici a Tahiti. È anche una delle più belle spiagge di sabbia nera di Tahiti. Il punto panoramico di Taharaa, dona una vista a 360° su Tahiti e Morea.Isola capitale, Tahiti, la più estesa delle isole polinesiane conta oggi quasi 169.000 abitanti, vale a dire il 705 della popolazione dell’intero territorio. È qui che si è giocato il destino di tutta la Polinesia, che si concentra l’attività economica e di conseguenza l’occupazione e dove si registra maggiormente l’evoluzione della società polinesiana. Fu qui inoltre che sbarcarono gli abitanti degli altri arcipelaghi, attratti dal suo stile di vita all’occidentale. Così l’agglomerato di Papeete cresce di anno in anno. La stretta fascia costiera, lunga all’incirca 200 km, è l’unica zona abitata dell’isola. Tahiti è in realtà costituita da due “isole” unite da un istmo, una più grande Tahiti Nui e una più piccola e recente, Tahiti Iti: si tratta di due massicci vulcanici dell’era terziaria. Il punto più alto di Tahiti, il monte Orohena (2.241 m), è il lato ovest del cratere sprofondato del più grande dei due vulcani. Pasti liberi. Pernottamento all’Hotel Intercontinental Tahiti Resort.Nota per il noleggio: GENERAL INSURANCE CONDITIONS                THE SCOPE OF THE COVERAGE       The rented vehicle is to be exclusively used on public paved roads. No driving on mountain roads or in the valleys.  It is insured under the standard terms covering self driven vehicles and under the special terms as specified in the local insurance policy.          NOTE        In case of responsible accident or in the case of no report established with a third party, the renter will be charged for the deductible. A bill of repairing will be established for the reparation. If the amount is under the amount of deductible, the renter will be refunded for the difference. In litigious case concerning the responsability of each other, the insurance company will decide the responsability rate butonly if the renter and the third party have established and accepted a report.               REPORTING OF ACCIDENT       Any damage caused to the vehicle must be reported IMMEDIATELY (or within 24 hours).      The renter must advise the rental office. Any renter who does not comply with this obligation shall be deemed responsible for the damage and consequences.       The renter is also full responsible if he or she does not bring back a report signed by the third party, in case of accident. In case of litigious about responsability, the rental office will keep the deposit until the last decision of the insurance company.          EXCLUSION OF COVERAGE       The customer shall be fully responsible for third party liability under the following circumstances, which exclude any and all guarantees:a) damages caused wilfully, with malicious intent or due to an inexcusable fault    b) damages caused in particular in the event of river crossing, penetration in sea water, sinking, overturning of the vehicle, driving on road not suitable for vehicles, flat tires, burst tires or ripped tires.     c) damages caused by driving under the manifest of alcohol or after the use of non-prescribed drugs or by any passenger having caused damages under such influences.      d) damages caused in the event that the vehicle is stolen      e) damages caused when the driving of the vehicle has been transferred to a person not designated in the rental contract. f) damages caused by keeping a car abusively by none presentation for extending rental.              -> On the islands of TAHITI & MOOREA               COVERAGE       2 types of coverage, along with the possibility of subscribing for an additional coverage under specific conditions at a fixed daily premium:A.   Damages caused to third parties (third party liability) : the vehicle is covered against damages, which the renter may cause to third parties. It is being understood that damages to the renter himself on the rented vehicle are excluded  from the guarantee. Fines, consequences of the renter's criminal liability remain at the renter's expenses.   B.   Damages caused to the rented vehicle, including the deductible: cover against damages to the rented vehicle following  theft, broken windows, explosion, fire or accident with a deductible set on the basis of the type of vehicle under the below conditions.         CATEGORIES OF DRIVERS AND TERMS OF COVERAGE      Minimum age required is 21. The driver must have a valid driver's license issued at least one year prior to the rental day.  The driver must own a credit card or provide enough financial guarantees.     Drivers are classified in 2 categories:                         1. Drivers from 21 to 25 with a license of less than 2 years :                   Third party liability with the possibility to get insurance damages including the deductible (tax included) :   Group B/C = 550 000XPF ; Group D/F/S/J/E/K/L/P/V = Not authorized to drive                       2. Drivers over 25 with a license more than 2 years                    Third party liability with insurance damages including the deductible (tax included) :    Group B/C = 100 000XPF ; D/F/S = 150 000XPF ; Group J/E/K/L/P/V = 350 000XPF              Optional S.C.D.W (Super Collision Damage Waiver)        This option permit to supress totally the deductible in case of any damages on car return (excluding damages on tires and car side-skirt)   Extra fee to be paid on spot : Group B/C: 1500XPF/day, D/F/S: 2000XPF/day, E/J/K/L/P/V: 2800XPF/day            

Tappa: 3 - Giorno: 3 - Trasferimento al porto e imbarco sul catamarano Polynesia Dream  
Colazione in hotel. In mattinata, trasferimento alla Marina Taiana di Papeete e imbarco sul catamarano Polynesia Dream (l’imbarco è previsto per le 12.00). Pranzo a bordo. Navigazione verso l’isola di Moorea (circa 3 ore di navigazione) e ormeggio nella Baia di Vaiare dove si trova la più grande spiaggia di sabbia bianca di Moorea. La piccola baia che si distende ai piedi delle montagne ospita una marina e un lungo molo dove fanno scalo i catamarani veloci e i traghetti che provengono da Papeete. Il porto è particolarmente animato al mattino, la sera e il venerdì pomeriggio, quando i residenti lasciano Moorea o vi fanno ritorno. Sul molo vengono le donne a vendere frutta e verdura. L’isola di Moorea non si svela al primo sguardo: bisogna vederne la trasformazione con il trascorrere delle ore del giorno. Con i suoi 49 km² e i suoi quattro piccoli motu (la parola motu nel linguaggio HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Polinesia" \o "Polinesia" polinesiano significa HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Isola" \o "Isola" isola ed è usata anche per definire un rilievo HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Sabbia" \o "Sabbia" sabbioso sul livello dell' HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Oceano" \o "Oceano" oceano, con un'altezza che va da poche decine di centimetri fino a qualche metro, sul margine delle HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Barriera_corallina" \o "Barriera corallina" barriere coralline. Abitualmente il motu è coperto da HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Palma_da_cocco" \o "Palma da cocco" palme da cocco e HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Mangrovia" \o "Mangrovia" mangrovie, ed è abitato da HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Uccello" \o "Uccello" uccelli e HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Granchio" \o "Granchio" granchi di sabbia) dalla natura intatta, la laguna rappresenta lo scrigno dell’isola. La scarsa profondità e le numerose concrezioni coralline hanno reso necessario l’intervento dell’uomo in più punti. Si è dovuto in particolar modo provvedere alla realizzazione di un canale per consentire alle imbarcazioni a basso pescaggio di fare il giro quasi completo dell’isola all’interno della laguna. Soltanto la zona di Temae non è navigabile. Con lo snorkeling o nel corso di un semplice bagno potrete ammirare razze grigie, squali pinna nera, testuggini, megattere (durante l’inverno australe) e una moltitudine di pesci multicolore facendo un giro vicino a un pass o una formazione corallina. Pernottamento in rada. Pasti e pernottamento a bordo.

Tappa: 4 - Giorno: 4 - In mattinata, navigazione fino alla Baia di Opunohu. Nel pomeriggio, attività marine nella zona di Tiki  
In mattinata, navigazione verso la Baia di Opunohu. Il fondo della baia ospita un’antica residenza, conservata accuratamente dai discendenti di Medford Kellum, il suo ex proprietario. Questo ricchissimo americano vi era sbarcato nel 1925 con un gruppetto di studiosi tra cui l’archeologo Kenneth Emory che ha contribuito al restauro e allo studio dei marae di tutta la Polinesia francese. La strada attraversa un vero e proprio parco naturale dalle essenze e dai fiori tropicali più disparati: ibischi, felci arborescenti, pandani, aito.Nel pomeriggio, snorkelling nel sito di Tiki con le razze. Al tramonto, partenza per l’isola di Raiatea (navigazione notturna di circa 11 ore).Pasti e pernottamento a bordoOpzione facoltativa: mezza giornata di safari a Moorea con una guida durante la mattina. Si visiteranno il belvedere, la strada delle coltivazioni di ananas e i siti archeologici polinesiani.

Tappa: 5 - Giorno: 5 - Arrivo per colazione nella parte sud dell'isola di Raiatea. Nel pomeriggio navigazione verso la Baia di Faaroa  
Arrivo per colazione nella parte sud dell’isola di Raiatea, che fa parte dell’arcipelago delle Isole Sottovento, battezzate così a causa della loro posizione geografica, nella rotta degli alisei. I paesaggi di questo gruppo di isole che comprende anche Bora Bora, Huahine, Taha’a e Maupiti sono caratterizzati dall’assenza di valli e la presenza di baie profonde. La protezione della barriera corallina, pressoché ininterrotta, sulla quale sorgono i motu, prefigura la conformazione ad atollo che queste isole alte assumeranno al termine della loro evoluzione geologica. “Scoperte” da Cook nel 1769, passano sotto il protettorato francese nel 1842. Le Isole sottovento sono diventate un polo di attrazione turistica alla fine degli anni ottanta del novecento.Il nome Raiatea e la sua leggenda ritornano spesso alle orecchie dei viaggiatori: Raiatea la Sacra, sede del culto di ‘Oro, ma anche, l’originale, la culla delle civiltà polinesiane, la prima isola dove sarebbero sbarcate le piroghe degli antichi Mao’hi – la prima anche, nella mitologia a essere emersa dalle acque, matrice delle Isole sopravento. Situata 219 km a ovest di Tahiti, Raiatea occupa la parte sud di una vasta laguna che ospita anche Taha’a. di forma triangolare, l’isola culmina a 1.017 m. con il monte Tefatua, vetta di una catena montuosa orientata nord-sud. Isola verde per eccellenza si rivela attraente per gli amanti della natura.La mattina sarà dedicata alle attività marine: bagni, snorkeling, kayak.Nel pomeriggio, navigazione all’interno della laguna di Raiatea, fino alla Baia di Faaroa e risalita del fiume omonimo con una lancia a motore.Ancoraggio di fronte ad un motu.Pasti e pernottamento a bordo.

Tappa: 6 - Giorno: 6 - Navigazione verso Uturoa, il villaggio principale di Raiatea. Nel pomeriggio si raggiunge la laguna di Motu Tautau nell'isola di Taha'a  
Dopo la colazione, breve navigazione verso Uturoa, il villaggio principale dell’isola di Raiatea. Shopping o passeggiata sul monte Tapioi per godere di un meraviglioso panorama. Dopo il pranzo, si raggiunge in poco tempo il Motu Tautau, nella parte nord ovest dell’isola di Taha’a. Resto della giornata dedicato alle attività marine. Se ogni isola ha il suo profumo, allora Taha’a odora di vaniglia. Separata da Raiatea soltanto da un istmo lagunare di 5 km, è comunque agli antipodi della vicina. Il tempo, lontani da qualsiasi frenesia cittadina, scorre serenamente su quest’isola di 88 km², essenzialmente agricola: vi si coltiva l’80% della vaniglia del territorio. Taha’a culmina nel monte Ohiri (598 m), antico vulcano le cui pendici sprofondate formano baie profonde. È una destinazione di cui si si può innamorare, visitando fabbriche per la produzione di vaniglia e coltivazione perlifere, approfittando di una laguna punteggiata di motu (La parola motu nel linguaggio HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Polinesia" \o "Polinesia" polinesiano significa HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Isola" \o "Isola" isola ed è usata anche per definire un rilievo HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Sabbia" \o "Sabbia" sabbioso sul livello dell' HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Oceano" \o "Oceano" oceano, con un'altezza che va da poche decine di centimetri fino a qualche metro, sul margine delle HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Barriera_corallina" \o "Barriera corallina" barriere coralline. Abitualmente il motu è coperto da HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Palma_da_cocco" \o "Palma da cocco" palme da cocco e HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Mangrovia" \o "Mangrovia" mangrovie, ed è abitato da HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Uccello" \o "Uccello" uccelli e HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Granchio" \o "Granchio" granchi di sabbia) vergini che promettono bagni in acque cristalline o snorkeling in splendidi giardini di corallo.Pasti e pernottamento a bordo.

Tappa: 7 - Giorno: 7 - Oggi la nostra meta è la famosa isola di Bora Bora  
Oggi la nostra meta finale è la famosa isola di Bora Bora (circa 4 ore) e sosta per pranzo al Motu Tapu. Nel pomeriggio, si nuota con gli squali di barriera e si va alla scoperta di una delle lagune più belle del Sud Pacifico. Pernottamento al largo della parte est dell’isola. Pasti e pernottamento a bordo. “In nessun altro luogo…”, annotava l’esploratore francese Paul-Émile Victor a proposito di Bora Bora mentre sorvolava la Polinesia nel 1958, prima di stabilirvisi definitivamente. Difficile, infatti, non restare ammaliati da questa isoletta di 29 km². Le fanno da scrigno sontuoso una laguna tre volte più grande delle altre e una barriera corallina piena di isolotti che le hanno valso il nome i “perla del Pacifico”. Secondo la leggenda gli dei avrebbero creato Vavau (‘il primogenito’, antico nome di Bora Bora), prima delle altre isole. Mai te põ ra (‘uscita della notte, mondo degli dei’), sarebbe così diventata Pora Pora, poi Bora Bora.Vero e proprio acquario, la vasta e profonda laguna di Bora Bora possiede una flora e una fauna particolarmente ricche. Nelle sue acque potrete ammirare le evoluzioni di una moltitudine di pesci lagunari ma anche razze manta, razze leopardo, squali pinna nera…Pasti e pernottamento a bordo.

Tappa: 8 - Giorno: 8 - Intera giornata a Bora Bora  
Oggi si nuota con le razze manta! Colazione e breve navigazione verso il Motu Taurere, dove si potrà nuotare, fare snorkeling, andare in kayak o semplicemente rilassarsi sulla spiaggia bianca. Nel pomeriggio, navigazione nella famosa laguna di Bora Bora.Opzione facoltativa: pranzo barbecue tahitiano su un motu privato.

Tappa: 9 - Giorno: 9 - Ritorniamo verso l'isola di Raiatea  
Dopo la colazione, navigazione verso l’isola di Raiatea. Pomeriggio dedicato alle attività marine: nuoto, snorkeling, relax. Pasti e pernottamento a bordo.Opzione facoltativa: visita di una fabbrica per la coltivazione delle perle e snorkeling.

Tappa: 10 - Giorno: 10 - Ancora un pò di tempo ad Uturoa e navigazione verso il Motu Cerant  
Oggi shopping a Uturoa, il villaggio principale di Raiatea, con il suo mercato locale. Pasti e pernottamento a bordo al largo del Motu Cerant.Opzione facoltativa: tour guidato di Raiatea, il tempio Taputapuatea, le valli verdi e le cascate.I marae che vediamo oggi sono cumuli di pietre più o meno ben disposti. La maggior parte di essi risale al XVII secolo e si inserisce in un periodo storico detto appunto “dei marae”, avviato a Taputapuatea e che consacrò la preminenza del dio ‘Oro. Questi santuari esistevano già in epoca anteriore, detta “pre-marae” ma dovevano essere meno numerosi e con costruzioni meno elaborate. A Taputapuatea non ci sono più né re né divinità ma rimane un’impressione forte legata alla maestà e al mistero del sito. Considerato in assoluto il luogo di culto più prestigioso della Polinesia, sono ancora molte le interpretazioni che dibattono sulla sua fondazione. Taputapuatea si trova su un promontorio detto Te Po bordé, con a est la cresta della collina Matarepeta e, a ovest, una falesia basaltica. Il marae principale è stato restaurato secondo l’ultima su funzione, avendo dovuto subire trasformazioni dalla sua creazione (tra il 1200 e il 1650) all’abbandono (1800 circa). Di forma trapezoidale, misura 60 m di lunghezza per 45 di larghezza. Il suo ahu (la parte più sacra del marae), anch’esso rimaneggiato, si estende per 42 m di lunghezza ed è formato da lastre i corallo e basalto: è abbinato a una piattaforma (ava’a) di 70 cm di altezza dove erano disposti i to’o (effigi delle divinità sotto forma di pezzi di legno coperti di intrecci e piume).

Tappa: 11 - Giorno: 11 - Partenza per l'isola di Huahine e arrivo nella Baia di Bourayne  
Al mattino, navigazione verso l’isola di Huahine (circa 4 ore). Arrivo nella Baia di Bourayne nella parte ovest dell’isola. Nel pomeriggio, tempo dedicato alle attività marine sulla spiaggia di Ana Iti. Pasti e pernottamento a bordo.Opzione facoltativa: cena in un ristorante locale con spettacolo polinesiano.La segreta Huahine, l’”isola donna”, una delle più care al cuore dei polinesiani, trabocca di dolcezza. Il nome le deriva dal profilo delle sue montagne che, visto dal mare, ricorda una donna in posa languida. E huahine in tahitiano significa “sesso femminile”. L’isola va fiera della sua diversità: ribelle, fronteggiò i francesi quando ne tentarono l’annessione nel 1880. Huahine si culla nella leggenda di Hiro, gigante semidio che divise l’isola in due con la sua piroga dando vita a due isole: Huahine Nui, la grande a nord e Huahine Iti, la piccola, a sud. La più orientale delle Isole Sottovento, è in realtà formata da due massicci montuosi, resti del vulcano affondato, invaso dal mare all’altezza delle attuali Baie Maroe e Bourayne. Le creste più alte dell’antica caldera si elevano fino a 669 m (monte Turi) e a 462 m (monte Pohuerahi). A questo modesto rilievo corrisponde una costa sinuosa con paesaggi sorprendenti, di una bellezza selvaggia a sud.

Tappa: 12 - Giorno: 12 - Breve navigazione fino al villaggio di Fare. nel pomeriggio, raggiungiamo l'isola di Raiatea  
Dopo la colazione, visita del villaggio di Fare, il principale dell’isola di Huahine grazie alla posizione privilegiata ai piedi del monte Turi, di fronte all’ampio passe Avamoa, a ovest. il fronte mare è piacevole, ombreggiato da grandi alberi e Fare si anima al ritmo ei mercati e dell’arrivo dei cargo. Nel pomeriggio, navigazione verso l’isola di Raiatea. Pasti e pernottamento a bordo.Opzione facoltativa: nella mattina, tour guidato dei siti archeologici di Huahine, delle trappole per i pesci, delle piantagioni di vaniglia e delle anguille sacre.Poco dopo l’uscita da Fare, una marae segnala una zona di scavi archeologici che si sono rivelati molto importanti per la datazione degli insediamenti polinesiani. Hanno portato alla luce un insieme eccezionale di vestigia, perfettamente conservate in una falda freatica – soprattutto oggetti in legno (tavole di bordatura delle piroghe, pezzi di timone, gottazze) oggi esposti al Museo di Tahiti e delle Isole. Il paese di Fare è famoso per le sue anguille dagli occhi azzurri, considerate sacre dai paesani.

Tappa: 13 - Dal Giorno: 13 al Giorno 14 - La mattina si sbarca a malincuore dal Polynesia Dream. Trasferimento in aeroporto e volo per Papeete. Trasferimento in hotel e tempo libero. In serata, trasferimento in aeroporto per il volo per Milano Linate via Los Angeles e Parigi  
La mattina, si sbarca a malincuore dal Polynesia Dream. Trasferimento in aeroporto per il volo per Papeete (VT 311 h. 09.50 – 10.35). All’arrivo, transfer condiviso all’hotel Tiare Tahiti o similare, con camera a disposizione a partire dalle h. 14.00 (in caso di disponibilità sarà possibile ottenere la camera prima. In caso contrario, si potrà lasciare il bagaglio in hotel e poi tornare successivamente). Tempo libero per relax, shopping, visita prima del trasferimento in serata in aeroporto per il volo per Milano Linate, via Los Angeles e Parigi. Pasti e pernottamento e bordo.

Tappa: 14 - Giorno: 15 - L'arrivo in Italia è previsto nel primo pomeriggio  
L’arrivo a Milano Malpensa è previsto nel primo pomeriggio.

PARTENZE


23/10/2017    

Prezzo del viaggio 7.863 Euro TUTTO INCLUSO

Iscrivendosi al club avrai molti vantaggi, tra cui riduzioni di prezzo variabili.
Il prezzo del viaggio per utenti che appartengono al:
LIVELLO 1: 7.863 Euro
LIVELLO 2: 7.716 Euro
LIVELLO 3: 7.568 Euro
LIVELLO 4: 7.421 Euro
LIVELLO 5: 7.274 Euro



Gallery


Richiedi un preventivo

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.








Servizi inclusi nelle quote viaggio

Prezzi quotati in euro e pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota comprende:

 

  • Volo intercontinentale a/r Milano/Papeete via Parigi e Los Angeles in classe business
  • Volo domestico in classe economica Raiatea/Papeete
  • Transfer a/r aeroporto/hotel a Papeete
  • Transfer hotel/porto a Papeete e porto/aeroporto a Raiatea
  • Pernottamento all’hotel Intercontinental in camera superior lagoon il giorno d’arrivo a Papeete e il giorno successivo, con trattamento di prima colazione
  • Noleggio auto a Papeete, un giorno
  • Camera standard il giorno della partenza da Papeete all’hotel Tiare Tahiti (check in h. 14.00)
  • Crociera di 11 giorni/10 notti in cabina doppia con a/c e bagno privato in un catamarano Lagoon 620 con trattamento di pensione completa
  • Due persone d’equipaggio: capitano e steward/cuoco
  • Assicurazione imbarcazione e passeggero (durante la crociera)
  • Attività acquatiche: equipaggiamento per snorkeling e disponibilità kayak

 

 

La quota non comprende:

 

  • Le bevande, le mance e il facchinaggio
  • I pasti a Papeete
  • Cash Box (obbligatorio € 215 da pagare in loco)
  • Il visto d’ingresso (ottenibile all’ arrivo in aeroporto)
  • Tasse comunali (€ 1,26 per notte in hotel per persona)
  • Eventuali tasse d’imbarco da saldare in loco alla partenza
  • Il pacchetto escursioni facoltativo durante la crociera (€ 220)
  • Le tasse aeroportuali, il fuel surcharge, …
  • Quanto non specificato ne “La quota comprende”

 

Bene a sapersi

  • L’imbarco sul catamarano è previsto di sabato alla Marina Taina di Tahiti alle ore 12.00.
  • Sbarco il martedì alla Marina Uturoa di Raiatea, alle ore 08.00.
  • Dal 25 ottobre al 04 novembre navigherete su un catamarano, modello Lagoon 620 che, dopo 24 stagioni in cui il nostro partner opera in Polinesia, ha ritenuto essere la scelta ottimale per questo tipo di crociere, perché offre ai viaggiatori un livello di comfort senza confronti e ampi spazi aperti. Ogni catamarano dispone di sei cabine, ognuna delle quali fornita di bagno privato e a/c. Gli spazi pubblici includono la plancia, il salone e dei trampolini a poppa:

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Il catamarano dispone di due persone d’equipaggio: il capitano e una/o steward/cuoco/a.
  • Il cash box (obbligatorio) e che deve essere pagato in loco, include:

la tassa del parco nazionale; le tasse turistiche e di soggiorno; tasse di ancoraggio; rifornimento di acqua, gas, diesel e prodotti freschi: varie ed eventuali.

  • Il pacchetto escursioni (facoltativo e a pagamento) include:

il pranzo BBQ tahitiano del giorno 4; la visita della fabbrica di perle e lo snorkeling per vedere la coltivazione del giorno 5; la visita guidata di Raiatea; cena nel ristorante con spettacolo polinesiano; visita guidata di Huahine; escursione safari a Moorea. Il pacchetto escursioni non è frazionabile e deve essere pagato in loco.

  • L’itinerario potrà essere modificato per motivi tecnici o metereologici.
  • Il proprietario si riserva il diritto di dare un altro tipo d’imbarcazione con le stesse condizioni di comfort e servizio.
  • Il sito delle tre cascate nell’isola di Tahiti è momentaneamente chiuso. Anche il Museo di Gaugui è chiuso per restauro. Non si conosce al momento la data di riapertura.
  • Durante la crociera saranno forniti cambi di asciugamani bagno e mare.
  • Per l'ingresso in Polinesia francese è necessario essere in possesso di passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro, ma, poiché nella maggior parte dei casi, l’ingresso in Polinesia francese avviene transitando dagli Stati Uniti, ci sono alcune ulteriori normative che stabiliscono i documenti di identità validi. Per l'ingresso negli Stati Uniti, ai cittadini italiani è richiesto un passaporto emesso con le seguenti modalità:
    • passaporto a lettura ottica, con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro che permette di transitare negli Stati Uniti fino a scadenza dello stesso senza richiedere il visto, solo e unicamente se lo stesso è stato emesso o rinnovato prima del 26 ottobre 2005.

 
• passaporto a lettura ottica con fotografia digitalizzata, con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro che permette di transitare negli Stati Uniti fino a scadenza dello stesso senza richiedere il visto, solo unicamente se lo stesso è stato emesso dopo il 26 ottobre 2005 e entro il 26 ottobre 2006.


• passaporto con chip elettronico, con validità di almeno 6 mesi che permette di transitare negli Stati Uniti fino a scadenza dello stesso senza richiedere il visto, solo e unicamente se lo stesso è stato emesso dopo il 26 ottobre 2006.

 

  • Certificazione ESTA da richiedere almeno 24 ore prima della partenza sul sito: https://esta.cbp.dhs.gov/.
  • Il pernottamento negli hotel in Polinesia richiede il pagamento di una tassa di soggiorno che deve essere pagata in loco che varia dai 1,26 euro ai 1,68 euro, per notte per persona a seconda dell’isola in cui si pernotta.
  • Il Giro della città e dell’isola condiviso è confermabile su base 2 pax e non potrà confermato dal fornitore che qualche giorno prima della partenza.

 

Potrebbero interessarti

HAWAII Polinesia
Silver Explorer: da Honolulu a Papeete, sentieri polinesiani
Polinesia
ISOLE MARCHESI: LA TERRA DEGLI UOMINI
Polinesia
CROCIERA IN POLINESIA
Polinesia
CROCIERA IN POLINESIA