LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

MERAVIGLIE D’ISLANDA

EUROPA / Islanda

Itinerario individuale in auto o fuoristrada alla scoperta dell’Islanda.
Partenze a date fisse con sistemazioni in hotel categoria Economy – Non è possibile cambiare tipologia di hotel o aggiungere notti extra durante l’itinerario.

Il tour offre la possibilità di ammirare in libertà e autonomia la natura e i suoi fenomeni, protagonisti assoluti del paesaggio islandese. Ghiacciai eterni, vulcani, cascate di straordinaria bellezza e bollenti geyser: così l’Islanda si manifesta agli occhi increduli e stupiti dei viaggiatori. Una settimana intensa lungo la strada che percorre il periplo dell’isola e permette di visitare alcune tra le località più scenografiche dell’Islanda, seguendo il programma proposto o concedendosi qualche variante.
 

 


Prezzo del Viaggio

A partire da: 1605 Euro

Questo viaggio prevede le riduzioni del Club, scopri con il tuo consulente quelle a te dedicate. Att.ne la riduzione è applicabile solo nei punti vendita e agenzie di viaggio che aderiscono al circuito Kel 12 Circle

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 70 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Kel 12 Circle: il club dei viaggiatori.

Durata

8 giorni e di 7 notti.

Partecipanti

Partenza garantita con minimo 2 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 5 persone.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Arrivo all'aeroporto internazionale di Reykjavik-Keflavik e ritiro della macchina a noleggio  
Arrivo all'aeroporto internazionale di Keflavik e ritiro della vettura a noleggio. Nel caso di arrivo nel pomeriggio suggeriamo di partire in direzione sud verso la Laguna Blu per un rilassante bagno nelle sue calde acque termali.Pernottamento nell’area di Keflavik.

Tappa: 2 - Giorno: 2 - Deildatunguhver, la più potente sorgente d’acqua calda del mondo e Skagafjordur, la valle dei cavalli  
Partenza in direzione nord verso Akureyri: la città più importante dell’Islanda settentrionale. Le aree da esplorare lungo il tragitto sono numerose, ma sicuramente merita una visita quella di Borgarfjordur, dove potrete ammirare Deildatunguhver, la più potente sorgente d’acqua calda del mondo, e Hraunfossar, le cascate che si originano da un torrente sotterraneo. E successivamente, più a nord, il villaggio di Blonduos, che si estende su entrambi i lati del fiume Blanda, ricco di salmoni. Da non perdere poi la zona di Skagafjordur, famosa per i suoi allevamenti di cavalli.Arrivo ad Akureyri in serata, sistemazione in albergo e pernottamento.

Tappa: 3 - Giorno: 3 - Akureyri, la principale cittadina dell'Islanda settentrionale e l'area circostante il lago Myvatn che alterna tranquilli specchi d'acqua, sorgenti termali e singolari formazioni vulcaniche dall'aspetto lunare  
Dopo una breve visita di Akureyri l’itinerario prosegue in direzione del famoso lago di Myvatn; prima però suggeriamo una sosta alla magnifica cascata Godafoss (la "cascata degli dei") che si trova lungo il tragitto. La regione è nota per le sue numerose attrazioni naturalistiche che si insinuano tra campi di lava, per citarne alcune: le colorate pozze di fango di Hverarond e la zona di Dimmuborgir, perfetta per una passeggiata mozzafiato immersi nella natura o per una visita alla "Chiesa degli Elfi", nascosta nel campo di lava circostante. Se non sarete stanchi e avrete voglia di guidare ancora un po’ suggeriamo inoltre una visita ad Husavik: un piccolo villaggio di pescatori, diventato punto di riferimento in Islanda per le escursioni per l’avvistamento delle balene. Nelle ricche acque circostanti la baia di Skjálfandi nuotano varie specie di balene che qui trovano facilmente cibo e riparo .Pernottamento nella zona del Lago Myvatn.

Tappa: 4 - Giorno: 4 - L'altopiano desertico di Modrudalsorafi e l'area dei fiordi orientali  
L’itinerario prosegue attraverso il vasto altopiano desertico di Modrudalsoraefi per giungere nell’area dei fiordi orientali. Suggeriamo una sosta a Egilsstadir, la cittadina più importante dell’area: secondo una leggenda il lago limitrofo ospita un mostro leggendario che in molti affermano di aver visto. Un percorso che effettua il giro del lago offre numerose ed interessanti tappe quali ad esempio Hengifoss, la seconda cascata più alta in Islanda (126 m). Una sosta merita anche Skriðuklaustur, la casa del poeta Gunnar Gunnarsson, che presenta un'architettura del tutto particolare. Se deciderete poi di continuare attraverso l’altopiano Breiddalsheidi/Oxi, spesso avvolto da una nebbia misteriosa, potrete avvistare, con un pizzico di fortuna, alcune renne che pascolano. Se invece siete interessati ad osservare varie specie di uccelli marini, Djupivogur è il luogo ideale per una sosta. Sempre a Djupivogur potrete osservare "Le uova": una speciale installazione artistica situata al porto che consiste di 34 uova, una per ogni specie di uccello marino che nidifica in zona. Proseguimento poi per Höfn attraverso il passo Almannaskard dove l’arrivo è previsto in serata.Pernottamento nell’area di Hofn.

Tappa: 5 - Giorno: 5 - Il Parco Nazionale di Skaftafell, l'imponente ghiacciaio Vatnajokull e la spettacolare laguna glaciale di Jokulsarlon  
Il percorso odierno conduce al cospetto di una delle più spettacolare meraviglie dell’Islanda: l’imponente ghiacciaio Vatnajokull, la più grande cappa di ghiaccio d'Europa per volume e la seconda per estensione. Un panorama mozzafiato farà da cornice a tutta la giornata. Durante il tragitto è imperdibile una sosta presso la laguna glaciale di Jokulsarlon, qui potrete osservare maestosi iceberg che galleggiano sulle acque profonde e densamente popolate della baia. In quest’area è possibile inoltre scorgere alcune foche mentre cacciano, quando la loro testa fa capolino tra le acque, oppure quando si rilassano sdraiate su qualche iceberg. In seguito potrete visitare il Parco Nazionale di Skaftafell situato a Skeidararsandur, una vasta pianura di sabbia nera attraversata da fiumi glaciali. Un’altra tappa di particolare interesse è Kirkjubaejarklaustur: un piccolo villaggio di notevole interesse storico: si ritiene che prima ancora della comparsa dei primi insediamenti in Islanda, alcuni monaci irlandesi vivessero qui. Inoltre dal 1186, per circa 400 anni, fino al tempo delle riforme, Kirkjubæjarklaustur è stato sede di un noto monastero di suore benedettine. Infine lasciatevi stupire da Eldhraun: la più grande massa di lava mai confluita sulla faccia della Terra.Pernottamento nella zona di Vik.

Tappa: 6 - Giorno: 6 - La costa sud: vulcani, cascate e straordinarie formazioni rocciose  
L’itinerario odierno si svolge nell’area dominata dal maestoso e tristemente famoso vulcano di Eyjafjallajokull: la nube di ceneri vulcaniche disperse nell’aria durante l’eruzione dell’aprile del 2010 provocò la chiusura dello spazio aereo di tutta l’Europa. Proseguendo lungo la costa avrete l’occasione di rilassarvi presso le spettacolari cascate Seljalandsfoss e Skogafoss, per poi continuare verso la spiaggia di Reynisfjara, dove è possibile ammirare straordinarie formazioni rocciose plasmate dalle onde dell'Oceano Atlantico.Pernottamento a Reykjavik

Tappa: 7 - Giorno: 7 - Il Parco Nazionale di Thingvellir, tutelato nel Patrimonio Mondiale Unesco, l'area geotermale di Geysir che dà il nome al fenomeno geologico e le maestose cascate Gullfoss che si gettano nel profondo canyon artico  
Partenza verso l’area del Parco Nazionale di Thingvellir, dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO e che ospita il lago più grande d'Islanda. Il luogo ha anche una forte rilevanza storica, lungo le rive del lago infatti, gli antichi abitanti dell’isola solevano riunirsi nel famoso “Althing“ - la più antica forma parlamentare al mondo - per legiferare e risolvere diatribe. Proseguendo attraverso le verdeggianti pianure giungerete presso Geysir: un’area geotermica che ha dato il nome al fenomeno dei geyser, ricca di multicolori pozze di fango ed acque ribollenti. Qui potrete osservare lo spettacolare geyser Strokkur che erutta regolarmente ogni circa 4-8 minuti. Per concludere, è d’obbligo una visita alle tuonanti cascate di Gullfoss, le “cascate d’oro”: nelle giornate di sole, le nuvole di vapore che la circondano si riempiono di decine di arcobaleni, offrendo uno spettacolo ineguagliabile di colore e movimento. In serata rientro a Reykjavik e pernottamento.

Tappa: 8 - Giorno: 8 - Partenza da Reykjavik per il rientro in Italia  
Trasferimento all'aeroporto internazionale di Keflavik e riconsegna dell’auto a noleggio.


Gallery


Richiedi un preventivo

Email*:  
Data Partenza:
Data Ritorno:
Numero Adulti:
Numero Bambini:
Aeroporto di Partenza:
Vuoi volare in business:
Budget:
Tipo Sistemazione:
Lingua Guida:
 
L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.

 

 

Servizi inclusi nelle quote viaggio

 

Prezzi quotati in euro e pertanto non soggetti all’adeguamento valutario

 

 

La quota base comprende:

 

  • Noleggio auto Hertz, gruppo 2.0 (Toyota Auris o similare), per i giorni indicati nel programma, comprensivo di: ritiro/rilascio presso l'aeroporto di Reykjavik/Keflavik, chilometraggio illimitato, tasse locali, assicurazione CDW e furto (con franchigia), quota seconda guida, navigatore GPS, una mappa e una guida turistica in inglese
  • Sistemazioni in strutture di categoria “Economy”: hotel di categoria turistica, fattorie e pensioni in camera con servizi privati e prima colazione

 

La quota non comprende:

 

  • Voli da/per l’Italia e tasse aeroportuali (quota separatamente)
  • I pasti non indicati
  • Tutte le escursioni
  • La benzina
  • Eventuali assicurazioni supplementari
  • Bevande, extra personali in genere e tutto quanto indicato come facoltativo
  • Tutto quanto non indicato nel paragrafo "la quota comprende"

 

Bene a sapersi

 

  • In Islanda, fuori dalla città di Reykjavik, ci sono prevalentemente piccoli alberghi di categoria turistica, pensioni e fattorie che offrono camere semplici e funzionali con servizi privati; da quest’anno abbiamo selezionato alcune strutture di livello superiore, dotate di comfort e servizi maggiori, che possono rendere più piacevole il viaggio.

 

  • In Islanda, ad eccezione di Reykjavík, la disponibilità di camere adatte per ospitare 3 o 4 persone è molto limitata; le camere in albergo e fattoria/guesthouse di norma non sono molto ampie e potrebbero risultare scomode per 3 adulti. L'età massima consigliata per i bambini in tripla con 2 adulti è di 11 anni

 

  • Le quote di partecipazione sono calcolate considerando ritiro e rilascio della vettura alla stessa ora (o entro le 24 ore); nel caso in cui l’auto venga rilasciata in un orario successivo a quello di ritiro, la compagnia di noleggio addebita localmente 1 giorno extra.

 

  • L’itinerario proposto è indicativo, così come le soste suggerite. Rispettando il numero dei pernottamenti si possono scegliere percorsi e soste alternative.

 

  • Supplementi da pagarsi in loco, quote per vettura: Eventuale ritiro/rilascio dell'auto in città fuori orario d'ufficio: 100 Euro. Eventuali coperture assicurative supplementari. I supplementi da pagarsi in loco possono subire variazioni senza preavviso da parte delle Compagnie di noleggio.

 

  • Note relative al noleggio-auto: All'inizio del noleggio, quale garanzia, è richiesta una carta di credito internazionale (non sono accettate le carte di credito elettroniche, le carte di credito Diners Club e le tessere Bancomat). In mancanza di una carta di credito valida, l'automezzo non può essere consegnato.

 

  • L’eventuale costo per una vettura di categoria superiore viene calcolato a vettura e non per il numero di passeggeri.
     
  • La qualificazione della vettura avviene per gruppo e non per modello: qualora il modello prenotato non risultasse disponibile, in alternativa viene assegnata un'altra vettura appartenente allo stesso gruppo e con analoghe caratteristiche.
     
  • Età minima del conducente: 22 anni e patente conseguita da almeno 2 anni.
     
  • Per la particolare conformazione geologica del terreno di natura prevalentemente lavica, le strade islandesi, soprattutto quelle dell'interno, presentano lunghi tratti sterrati. Nel caso di percorsi su strade secondarie si consiglia pertanto l'utilizzo di vetture a quattro ruote motrici. Raccomandiamo inoltre lo scrupoloso rispetto delle avvertenze fornite dalla compagnia di noleggio e percorrere solo le strade aperte al traffico ed indicate sulle mappe che vengono consegnate al ritiro della vettura.