LOGIN | REGISTRAZIONE | CERCA
 

PRIMAVERA IN GIAPPONE, TRA METROPOLI TEMPLI E CASTELLI

ASIA / Giappone
Un viaggio in Giappone e tra i suoi armoniosi contrasti: la meraviglia dei templi e dei suoi castelli, il caos ordinato delle sue metropoli, le tradizioni ancora vive. Un mondo incredibile da scoprire insieme!
 
Scopriremo il Giappone e il suo variopinto telaio di contrasti! Partiamo da Tokyo, l’antica metropoli del futuro, formata da tante città e villaggi che s’intersecano le une con gli altri, mantenendo i propri connotati riconoscibili. Improvvise fughe in avanti in un paesaggio futuribile e salti all’indietro, verso un passato immobile. Elementi antitetici coesistono grazie al talento insuperabile dei giapponesi nel ripensare e rimodellare ogni cosa. Voglia di caos e organizzazione perfetta.
 
Poi Kyoto, cuore storico del Giappone, con 1.500 templi di varie scuole buddhiste e incantevoli giardini “asciutti”. Nara, Patrimonio dell’UMANITA’, caratterizzata da cervi che girano liberamente per i suoi parchi. E ancora, Kurashiki, il “villaggio magazzino” del periodo Edo, disseminata di granai in calcina e piastrelle nere. Infine Hiroshima, tristemente nota alla Storia, e Osaka, importante metropoli famosa anche per la sua tradizione culinaria.
 
Queste grandi metropoli, tra moderni palazzi e ritmi frenetici, nascondono templi e castelli di rara bellezza. Dal santuario Meiji, il più importante santuario scintoista di Tokyo, al Kinkaku-ji, il famoso tempio zen con il suo Padiglione dorato e il tempio Tenryu-ji, circondato da splendidi giardini zen, a Kyoto. Infine Nikko, antico centro religioso dagli innumerevoli monumenti che gli sono valsi l’inserimento nel Patrimonio dell’UNESCO. Il Giappone poi è uno dei rari paesi asiatici in cui, a causa di una forma di governo feudale che si è sviluppata tra il XV e il XIX secolo, si sono diffusi numerosi castelli. Scopriamo ogni segreto del Castello monumentale di Matsumoto, del Castello fortificato di Nijo-jo, patrimonio dell’umanità, del Castello di Himeji, conosciuto come il “castello dell’airone bianco” per la somiglianza della pianta delle mura di cinta con l’immagine di un uccello che spicca il volo.
 
Ma non solo metropoli, templi e castelli…ma il Giappone più vero, visitando un’azienda agricola che produce il wasabi, elemento principe della cucina giapponese,  e attraversando la “Nakasendo”, una delle antiche strade postali del periodo Edo che attraversa la valle del Kiso, dove sono rimasti intatti panorami di boschi e fattorie. E ancora, dormiamo una notte in ryokan, le locande tradizionali giapponesi con il pavimento in tatami, le porte scorrevoli e il futon. Ci spostiamo col famoso “treno proiettile” e possiamo rilassarci negli onsen, i bagni termali con acqua di origine vulcanica.
 

Prezzo del Viaggio

A partire da: 5700 Euro

Questo viaggio prevede le riduzioni del Club, scopri con il tuo consulente quelle a te dedicate. Att.ne la riduzione è applicabile solo nei punti vendita e agenzie di viaggio che aderiscono al circuito Circle Travel

Il Club

Questo viaggio dà diritto a 150 Impronte del Club.
Scopri tutti i vantaggi di Circle Travel: il club dei viaggiatori.

Durata

14 giorni e di 12 notti.

Partecipanti

Partenza garantita con minimo 10 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 16 persone.

Itinerario di viaggio

Tappa: 1 - Giorno: 1 - Partenza da Milano con volo di linea per Tokyo, con arrivo il giorno successivo  
Partenza da Milano Malpensa con voli di linea per Tokyo via Hong Kong o altro scalo, secondo la compagnia aerea riconfermata. Pernottamento a bordo.

Tappa: 2 - Giorno: 2 - Arrivo a Tokyo, la capitale del Giappone che sorge sulle sponde del fiume Sumida e si affaccia sull'omonima baia  
Arrivo a Tokyo. Trasferimento in albergo con pullman privato e sistemazione. Tokyo ,"capitale orientale", in quanto più ad oriente rispetto alla precedente capitale imperiale Kyoto, si trova nella regione del HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Kant%C5%8D" \o "Kantō" Kanto sull'isola di HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Honshu" \o "Honshu" Honshu. Viene considerata come una delle 47 HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Prefetture_del_Giappone" \o "Prefetture del Giappone" prefetture del Giappone e comunemente indicata come capitale del Giappone, dato che il governo giapponese e l' HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Akihito_imperatore_del_Giappone" \o "Akihito imperatore del Giappone" imperatore del Giappone risiedono nel quartiere di HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Chiyoda_(Tokyo)" \o "Chiyoda (Tokyo)" Chiyoda. Con una popolazione superiore ai 12 milioni, pari al 10% degli abitanti del Giappone, è di gran lunga la prefettura più popolosa e più densamente popolata. Secondo il rapporto urbanistico dell' HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_delle_Nazioni_Unite" \o "Organizzazione delle Nazioni Unite" ONU, è il più grande agglomerato urbano del mondo. E’ una città fatta di numerosi nuclei urbani sviluppatisi intorno ad una HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Stazione_ferroviaria" \o "Stazione ferroviaria" stazione ferroviaria. La capitale giapponese è uno sterminato assembramento di HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Quartiere" \o "Quartiere" quartieri, ognuno avente un proprio HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Centro" \o "Centro" centro, che è solitamente la sua maggiore stazione ferroviaria. Ecco perché non si può parlare del "centro di Tokyo" se non da un mero punto di vista HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Geografia" \o "Geografia" geografico: Tokyo ha tanti centri quante sono le sue grandi stazioni, che fungono da luogo d'incontro, di HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Socializzazione_(sociologia)" \o "Socializzazione (sociologia)" socializzazione, ma anche di HYPERLINK "http://it.wikipedia.org/wiki/Shopping" \o "Shopping" shopping e di ristorazione.Cena e pernottamento in albergo.La sistemazione a Tokyo normalmente è prevista in alberghi 4 stelle situati in ottima posizione per poter raggiungere facilmente i maggiori punti d’interesse. Sono situati normalmente vicino alle stazioni ferroviarie o della metropolitana.(per esempio il Keio Plaza Hotel HYPERLINK "http://www.keioplaza.com" www.keioplaza.com oppure l’Hotel Grand Palace HYPERLINK "http://www.grandpalace.co.jp/english/" http://www.grandpalace.co.jp/english/)La sistemazione definitiva verrà comunicata 45 giorni prima della partenza.

Tappa: 3 - Giorno: 3 - Tokyo, una delle metropoli più importanti al mondo dove convivono antiche culture e "caos ordinato" di una grande città  
Giornata dedicata alla visita della città con pullman privato. Il santuario Meiji, il più importante santuario scintoista di Tokyo che risale al 1920.Il Palazzo del Governo Metropolitano di Tokyo, chiamato anche Palazzo di Tokyo o Tocho, fino al 2006 era considerata la struttura più alta della città; nelle giornate più terse, si può godere di una vista che si estende dal monte Fuji fino alla baia di Tokyo. Asakusa, storico quartiere della città ricco di templi e non particolarmente caotico che conserva il fascino della vecchia Tokyo. Ad Asakusa si visita il tempio di Senso-ji (conosciuto come Asakusa Kannon), forse l’unico santuario buddista, che si raggiunge attraversando l’animata via pedonale Nakamise-dori. Di fronte al tempio di Senso-ji troviamo Asakusa-jinja, tempio scintoista, una testimonianza di come in Giappone i due culti convivano in maniera pacifica.Si andrà anche a visitare l’elegante area di Ginza, il quartiere della moda.Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante. L’ordine delle visite previste a Tokyo può subire modifiche.

Tappa: 4 - Giorno: 4 - Escursione a Nikko, antico centro religioso, patrimonio dell'Umanità UNESCO  
Partenza in pullman privato per Nikko, a circa 125 Km a nord di Tokyo (percorso di un’ora e mezza circa o due secondo il traffico). E’ un antico centro religioso dai numerosi monumenti storici che gli sono valsi l’inserimento nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Visita dello sfarzoso santuario del Tosho-gu in onore di Tokugawa Ieyasu, il condottiero che diede inizio allo shogunato e fondò la capitale Edo. Ma Nikko non è solo templi e sacralità, è anche natura in quanto fa parte del Parco Nazionale di Nikko, che si estende su una superficie di 1402 km quadrati ed ospita vulcani spenti, laghi e cascate. Ritorno con pullman privato a Tokyo.Mezza pensione: pranzo in ristorante e cena libera.

Tappa: 5 - Giorno: 5 - Vediamo il Monte Fuji dal lago Kawaguchi e proseguiamo per Matsumoto; pernottamento in ryokan a Komagane  
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman privato da Tokyo per il lago Kawaguchi, dove si può godere di una splendida vista sul Monte Fuji, la montagna più alta del paese con i suoi 3776 m (la visione del Monte Fuji è soggetta alle condizioni metereologiche). Qui avremo la possibilità di visitare il Kubota Itchiku Art Museum: questo museo ideato dall'artista tessile Itchiku Kubota (1917-2003), si trova in un'incantevole posizione sul Lago Kawaguchi e asseconda architettonicamente il paesaggio con edifici, strutture e cancelli ispirati all'arte di Gaudì. Il museo ospita oltre alla collezione privata di monili tribali e rituali, il suo capolavoro : 36 kimono realizzati con l'antica tecnica di "tie and dye" a formare una delicatissima e strabiliante rappresentazione delle quattro stagioni .Proseguimento per Matsumoto, nella regione del Nagano-Ken a sud dell’omonimo capoluogo. Deve la sua fama al più antico castello in legno del Giappone, che sorge in splendida posizione elevata. E’ inoltre famosa per la bistecca di carne di cavallo (basashi), per una particolare qualità di soba e per il wasabi, l’ingrediente principe della cultura gastronomica nipponica. Proseguimento per Komagane, dove abbiamo previsto una notte in “ryokan”, la locanda tradizionale giapponese con il pavimento in tatami (fatto d’erba secca intrecciata), con porte scorrevoli e rifiniture in legno.I letti vengono allestiti dopo cena disponendo il futon, le coperte e i cuscini sul tatami.Troverete a vostra disposizione lo ”yukata”, il tipico kimono in cotone. Una bellissima esperienza giapponese!Mezza Pensione: pranzo libero e cena in ryokan.Non è garantita la sistemazione in camera singola, si rende quindi necessaria la condivisione con altri partecipanti.

Tappa: 6 - Giorno: 6 - Attraverso la Nakasendo, una delle antiche strade postali del periodo Edo ci rechiamo a Tsumago e Magome; nel tardo pomeriggio arriviamo a Kyoto  
Oggi ci rechiamo in pullman privato nella valle del Kiso attraverso la vecchia strada postale Nakasendo che un tempo collegava Edo a Kyoto. Le 11 città postali della valle, tra cui Tsumago e Magome, conservano ancora oggi l’atmosfera di un tempo: case in legno e stretti vicoli. Alcuni tratti della Nakasendo, soprattutto tra Tsumago e Magome, sono rimasti intatti e possono essere percorsi in un panorama di boschi e fattorie. Tsumago è stata set cinematografico grazie agli edifici in legno scuro meravigliosamente conservato che occupano la strada principale.Magome è meno suggestiva in termini di architettura ma ci sembrerà di tornare al tempo dei samurai… Trasferimento con pullman privato in albergo a Kyoto. Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante locale.

Tappa: 7 - Giorno: 7 - Kyoto, cuore storico del Giappone, con 1500 templi di varie scuole buddhiste e incantevoli giardini "asciutti"  
Giornata di visite in questa città dalla cultura ricchissima che evoca l‘immagine classica del Giappone. Visiteremo il Kinkaku-ji, il famoso tempio zen con il suo Padiglione dorato che ha ispirato l’ omonimo romanzo dello scrittore Mishima; un luogo che anche da solo vale il viaggio!Effettueremo la visita al tempio Ryoan-ji, edificato nel 1450, che deve la sua fama al giardino roccioso, una composizione di ghiaia bianca e 15 pietre, che molti considerano come la massima espressione del buddhismo zen. Infine visiteremo anche il tempio Tenryu-ji, uno dei templi zen più famosi di Kyoto ed una delle sedi più illustri della scuola zen Rinzai, circondato da splendidi giardini zen.Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante locale.

Tappa: 8 - Giorno: 8 - Kyoto, santuari e castelli  
Dedicheremo un'altra giornata alle visite di Kyoto. Inizieremo dal Fushimi Inari Shrine, il principale santuario dedicato al Kami Inari, situato ai piedi della montagna Inari, visto in Giappone come il patrono degli affari, dei commercianti e degli artigiani. Molte aziende giapponesi hanno vari torii (porte d’’accesso al Santuario) al Fushimi Inari.Proseguiremo le visite con il Castello Nijo-jo, residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu ed una delle poche fortificazioni del Giappone. Il suo interno fu decorato da artisti raffinatissimi che lo riempirono di sontuosi paraventi e sculture dorate secondo lo stile Momoyama. Infine il Kiyomizu-dera sospeso sulla valle da cui si gode una splendida vista su Kyoto in lontananza. Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante.

Tappa: 9 - Giorno: 9 - Kyoto, escursione a Uji e Nara  
Partenza con pullman privato per la piccola città di Uji che vanta uno dei templi più belli di tutto il Giappone, il Byodo-in, con il grande Padiglione della Fenice dedicato ad Amida, il Buddha del paradiso occidentale. Si visiterà l’esterno del tempio edil museo adiacente dove sono conservate le opere artistiche di maggior valore. (la visita all’interno del tempio non è prenotabile anticipatamente, i biglietti potrebbero essere acquistati direttamente in loco al momento dell’arrivo anche se con grosse difficoltà, soprattutto in alta stagione). Uji fin dal Trecento produce una qualità di tè fra le migliori del paese, pertanto prima di proseguire se ne sorseggerà una tazza.Proseguimento per Nara, prima capitale del Giappone e per 74 anni una delle più straordinarie città dell’Asia. E’ qui che è avvenuta l’introduzione del buddhismo in Giappone ed è anche l’ultima tappa della via della seta. Oggi è un luogo bello e rilassante che si staglia su uno sfondo di colli boschivi. La maggiore attrattiva e sinonimo della città è il grande tempio di Todai-ji fondato dall’imperatore Shomu nel 745. Per ultimarlo ci vollero più di quindici anni, il che non stupisce sapendo che il padiglione principale è ancora il più grande edificio ligneo del mondo. Dietro al portale sud già si intravede il tetto del Daibutsu-den, il grande Padiglione che accoglie la statua in bronzo di 15 metri del Buddha cosmico che presiede tutti i livelli dell’universo. Altra tappa d’obbligo a Nara è al Santuario Kasuga, uno dei siti scintoisti più famosi realizzato nel 710 come tempio tutelare dell’influente famiglia dei Fujiwara. Rientro a Kyoto.Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante.

Tappa: 10 - Giorno: 10 - Partenza in direzione Okayama con sosta al più lungo ponte sospeso del mondo e allo splendido Castello di Himeji  
Partenza con pullman privato per Maiko, dove si potrà ammirare il ponte sospeso Akashi Kaikyo, che collega la zona di Maiko a Kobe e all’isola Awaji, il più lungo ponte sospeso del mondo. Si può usufruire di una passerella di osservazione sotto il ponte stesso. A 47 metri sopra il livello del mare e su 150 metri di passeggiata la vista è mozzafiato. Proseguimento per ammirare il bellissimo Castello di Himeji, il più grande dei dodici castelli feudali esistenti. L’edificio è meglio noto ai giapponesi come Shirasagi-jo “il castello dell’airone bianco” per la somiglianza della pianta delle mura di cinta con l’immagine di un uccello che spicca il volo. A ovest del castello sorge il complesso dei quartieri dove abitavano i samurai, il “Koko-en” che vanta splendidi giardini in stile Edo.Il nostro viaggio continua fino ad arrivare a Okayama.Sistemazione in albergo per il pernottamento.Mezza pensione: pranzo in ristorante locale e cena libera.N.B. E’ necessario preparare un bagaglio a mano con l’occorrente per la notte ad Hiroshima in quanto la mattina successiva le valigie verranno trasferite dall’ albergo di Okayama a quello di Osaka con bus separato.

Tappa: 11 - Giorno: 11 - Procediamo per Hiroshima con sosta per la visita di Kurashiki, la città dei mercanti  
Partenza in pullman per Kurashiki, la città mercantile del periodo Edo. Kurashiki significa “villaggio magazzino” in riferimento alle dozzine di granai (Kura) con mura in calcina e piastrelle nere che caratterizzano la città. Nel cuore della città vecchia si trova la zona storica di Bikan dove Kura bicentenari costeggiano un canale fiancheggiato da salici. Molti dei Kura sono stati trasformati in gallerie, ristoranti, taverne giapponesi ed eleganti boutique.Proseguimento per Hiroshima, che non ha bisogno di presentazioni, essendo tristemente nota in tutto il mondo.La città ricostruita è più interessante del suo doloroso passato atomico.Visiteremo in particolare il Museo dedicato al “tragico evento”. Costruito su una struttura semplice, da Kenzo Tange, il Museo è veramente ben organizzato e di grande impatto emotivo.Una sezione è dedicata allo sgancio della bomba con la foto dell'orologio fermo alle 8.15 del 6 agosto 1945. Si possono inoltre vedere il calcolo del punto esatto della caduta, il modellino che ricostruisce la città prima e dopo l’evento, la dinamica degli elementi chimici/fisici (vento, calore, ecc.), i filmati dall'aereo, la foto devastante della città rasa al suolo con in piedi solo il Dome e tutta la corrispondenza fra i vari capi di stato per decidere dove e quando provare la bomba atomica. Mezza pensione: pranzo in ristorante e cena libera e pernottamento in albergo.

Tappa: 12 - Giorno: 12 - Hiroshima - Miyajima - Osaka  
Partenza in pullman e battello per Miyajima, piccola isola situata di fronte a Hiroshima, per la visita del santuario shintoista Itsukushima. Il sito è inserito nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, nonché tesoro nazionale del Giappone. Il complesso risale al VI secolo. Dopo pranzo rientro a Hiroshima e partenza per Osaka con il treno proiettile (1 ora e 21 minuti).Mezza pensione: pranzo libero e cena in ristorante.

Tappa: 13 - Giorno: 13 - Breve visita di Osaka, la terza città più grande del Giappone e trasferimento all' aeroporto per i voli di rientro  
Mezza giornata dedicata a Osaka, importante metropoli famosa anche per la sua tradizione culinaria. Si visiterà l’antico castello costruito da Toyotomi Hideyoshi, il generale che unificò il Giappone, posto in posizione strategica su di una collina e l’Umeda Sky Building, sormontato dall’Osservatorio del Giardino Pensile da dove la vista su Osaka e sul porto è davvero mozzafiato!Nel pomeriggio trasferimento con pullman privato all’ aeroporto di Osaka Kansai (un’ora e mezza) e partenza con voli di linea per Milano via Hong Kong o altro scalo, secondo la compagnia riconfermata..Pranzo in ristorante, cena e pernottamento a bordo.

Tappa: 14 - Giorno: 14 - Arrivo a Milano  
Arrivo a Milano Malpensa. 1. Treno proiettile 2. Golden Pavilion 3. Miyajima


Gallery


Richiedi un preventivo

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei conforni di Kel 12 Travel S.p.A. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 Travel S.p.A. nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le regole di tutela della privacy proposte da Kel 12 Travel S.p.A.








Servizi inclusi nelle quote viaggio

Questi prezzi sono ancorati al rapporto di cambio (1 euro = 120 YEN) e possono essere soggetti ad adeguamento valutario (valgono le condizioni di vendita da catalogo).

La percentuale delle quota pagate in valuta estera è del 55% del prezzo del viaggio.

 

 

LA QUOTA COMPRENDE

 

  • Volo di linea Milano-Tokyo A/R in classe economy con Cathay Pacific, Lufthansa, Finnair o altra compagnia IATA
  • Trasferimenti da/per gli aeroporti all’estero
  • Trasporti interni in pullman privato, è incluso un  percorso con “treno proiettile”, da Hiroshima a Osaka
  • Sistemazione in camera twin in alberghi di categoria 4 stelle e una notte in “ryokan” a Komagane
  • Trattamento di mezza pensione, come da programma
  • Visite ed escursioni come da programma con guida locale che parla italiano
  • Accompagnatore dall’Italia al raggiungimento del numero minimo di partecipanti indicato 

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

 

  • Bevande, mance ed il facchinaggio negli aeroporti e negli alberghi (normalmente in pochi alberghi è previsto questo servizio)
  • Pasti non menzionati a programma
  • Eventuali tasse d’imbarco estere da pagare in uscita dal Paese
  • Tasse aeroportuali, fuel surcharge
  • Extra personali in genere e quanto non espressamente indicato nel programma e al  paragrafo “la quota comprende”

 

Bene a sapersi

 

  • Il clima in Giappone è distinto in quattro stagioni. La primavera, da aprile a maggio, è un ottimo periodo per visitare il Paese. L’estate (giugno-agosto) è piovosa, calda e molto umida. L’autunno è la stagione ideale per un viaggio in Giappone con temperature sui 18° e cielo sereno. In inverno il vento siberiano porta freddo e neve.

 

  • Per il tour del 1° Aprile l’esperta Kel 12 incontrerà il gruppo direttamente a Tokyo.

 

 

  • Per effettuare questo tour utilizziamo  il pullman privato ad eccezione del 12° giorno  in cui si prenderà il famoso  Shinkansen (treno proiettile) da Hiroshima a Osaka ed il consguente trasporto pubblico per raggiungere l’hotel ad Osaka.

 

  • Le sistemazioni alberghiere che utilizziamo corrispondono normalmente alla categoria 4 stelle ed in qualche caso 3 stelle superiore. I nomi definitivi degli alberghi prenotati, ad eccezione di quello di Kyoto, verranno comunicati 45 giorni prima della partenza. Segnaliamo che la sistemazione in doppia è prevista in camere a due letti separati in quanto le camere matrimoniali sono più piccole. Generalmente tutte le camere in Giappone sono di dimensioni ridotte rispetto agli standard europei.

 

 

  • Per la partenza del 1° aprile abbiamo prenotato il Royal Park Hotel The Kyoto. Il periodo di aprile e considerato altissima stagione per il Giappone, in quanto normalmente c’è la fioritura dei ciliegi e tutti gli alberghi sono al completo. Il ristorante dell’albergo, dove servono la prima colazione, non ha una capienza sufficiente per tutti gli ospiti. Per i 4 giorni previsti a Kyoto, si dovranno acquistare le colazioni alla pasticceria vicino all’hotel o in altro luogo e consumarle in camera. L'accompagnatrice vi assisterà segnalandovi le varie possibilità e vi consegnerà una cifra forfait per ciascuno.

 

  • C’è wifi gratuito in quasi tutti gli alberghi.

 

  • Il Ryokan, l’albergo in stile tradizionale giapponese, ha il pavimento (tatami) fatto d’erba secca intrecciata su cui si posa il “futon”, il letto tradizionale. Non è garantita la sistemazione in camera singola; si rende quindi necessaria la condivisione con altri partecipanti.

 

  • Alterneremo ai pasti tipici giapponesi anche quelli occidentali.

 

  • Gli Onsen, i bagni termali giapponesi, hanno acque di origine vulcanica alle quali vengono attribuite proprietà curative, grazie al loro contenuto di minerali (vi si accede senza indumenti).

 

  • Mance: prevedere da 80 a 100 euro a persona  da dividere tra autisti,  guide e personale in generale (l’importo dipende da numero di persone del gruppo).

 

 

 

Potrebbero interessarti

Filippine Giappone
Silver Discoverer: Mar Cinese Orientale e Mare delle Filippine
Giappone
DALLE ANTICHE CULTURE ALLA MODERNITA'
Giappone Russia
Silver Discoverer: Esplorazione Nordica, il Mare di Bering
Giappone
I DUE VOLTI DEL GIAPPONE: DALLA MODERNITA' AL CUORE DELLO ZEN

Articoli Correlati

Giappone
A caccia di foglie
Danimarca Giappone India Italia Vietnam
In viaggio dentro al Circle
Giappone
A caccia di foglie
Danimarca Giappone India Italia Vietnam
In viaggio dentro al Circle